Autore Topic: Non mangio il maiale...  (Letto 25198 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline sbiri

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 16.586
Non mangio il maiale...
« il: Luglio 20, 2010, 04:41:23 pm »
apro la cartella caso mai questa discussione andasse avanti ancora, così buffalo, che nel topic dei libri ha sempre dato una mano sostanziale e non vuole spamming  :grassarisata: :grassarisata: , non si acciglia

Offline sbiri

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 16.586
Re: Non mangio il maiale...
« Risposta #1 il: Luglio 20, 2010, 04:47:33 pm »
casualmente ho beccato la storia di questo porcellone, e casualmente si chiama joker  :adler: :adler: :adler:



la storia è questa, pare dunque che in oregon (salem è in oregon, dove vive brax), si possano tenere i maiali come animali domestici senza problemi

Wilferd Kallhoff, un uomo di 78, ha lasciato la città in cui si era appena trasferito per non separarsi dal suo amico maiale.

Una decina di giorni fa Kallhoff, che si era trasferito a Mountain Home da tre settimane per stare vicino alla figlia, ha ricevuto la visita di alcuni agenti della polizia municipale.

I vigili gli hanno comunicato che nella cittadina non è permesso tenere maiali nè altri animali da fattoria in casa.

Joke, il maiale in questione è un Pot-bellied svedese di 18 anni che pesa circa 90 chili.

"E' socievole e bene educato", ha dichiarato Wilfgerd, "trascorre le sue giornate in cortile e dorme in garage.

Non disturba nessuno, non grugnisce mai e non esce dalla mia proprietà, anche perché ha sempre un collare legato a un lungo guinzaglio.

Ama i bambini e i pop corn, è pulito e non si rotola mai nel fango. Quando c'è brutto tempo sta in garage e aspetta che spiova.

Non dico che profumi, ma il suo odore non è assolutamente più forte o sgradevole di quello di un cane".

 
Prima di trasferirisi nella cittadina dell'Arkansas, Kallhoff aveva chiesto a un'impiegata del municipio se fosse permesso tenere il maiale a casa.

La donna gli ha risposto che non ne aveva idea ma che se nessuno si fosse lamentato non ci sarebbero stati problemi.

E invece uno dei vicini è andato a lamentarsi con i vigili che sono stati costretti a ingiungere all'uomo di liberarsi di Joke.

"Mi hanno dato cinque giorni di tempo, ma come si fa ab abbandonare un amico dopo 18 anni di vita insieme? Potrei rivolgermi a un giudice, ma ci vorrebbe troppo tempo prima della sentenza definitiva.

E nel frattempo come farei con Joke che è anche artritico e ha bisogno di cure.

Me ne torno a Salem, a casa mia. Mi spiace per i mia figlia ma lei ha capito: ci vedremo di meno ma saremo tutti sereni. Soprattutto Joker".

Offline sbiri

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 16.586
Re: Non mangio il maiale...
« Risposta #2 il: Luglio 20, 2010, 04:51:31 pm »
carino joker...  :ahahah:


Offline AnyGivenSunday

  • Rookie
  • ***
  • Post: 2.676
Re: Non mangio il maiale...
« Risposta #3 il: Luglio 20, 2010, 04:53:20 pm »
non so queli siano i motivi della tua scelta, ti dico solo SALVATI, redimiti e torna sui tuoi passi  :nonnino:

Offline Ocho Cinco

  • MVP
  • ****
  • Post: 8.062
  • Anubi!
    • American Football Forum
Re: Non mangio il maiale...
« Risposta #4 il: Luglio 20, 2010, 04:55:16 pm »
Tanto per cominciare...  :drinks:

Bollito misto alla Piemontese

Difficoltà: Media
Cottura: 180 min
Preparazione: 20 min
Dosi per 6 persone

Accanto alle varie interpretazioni, esiste ovviamente una ricetta “ufficiale” del bollito misto che sembra quasi un antica formula magica da recitare sottovoce mentre si preparano i vari ingredienti.
Secondo questa antica ricetta, il gran bollito misto è composto da: sette tagli di polpa (tenerone, scaramella, muscolo di coscia, muscoletto, spalla, fiocco di punta, cappello del prete), sette ammennicoli (lingua, testina col musetto, coda, zampino, gallina, cotechino, rollata) e sette “bagnetti” o salse: salsa verde rustica, salsa verde ricca, salsa rossa, cren, mostarda, cugna, salsa al miele.
Sempre secondo la ricetta originale, a metà pasto andrebbe servito una sorta di “richiamo” (della lonza arrostita con pepe ed aglio) insieme a cinque contorni (patate lesse, spinaci al burro, funghi trifolati, cipolle in agrodolce ed una tazza di brodo) diventati ormai gli inseparabili compagni del bollito misto.
Ovviamente, questa sarebbe la teoria ma, al giorno d’oggi, è molto difficile mettere in pratica una ricetta così ricca soprattutto per la difficoltà che si incontra a trovare tutti gli ingredienti.
Per questo motivo, il bollito al giorno d’oggi si prepara con soli cinque tagli di carne e solitamente si accompagna con solo tre salse.

Preparazione
Mettete abbondante acqua fredda in una pentola abbastanza grande e aggiungete una manciata di sale grosso, le cipolle intere, i gambi di sedano, le carote, l’aglio, il pepe nero ed il rosmarino.
Portate l’acqua, ad ebollizione e lasciatela bollire per almeno 15 minuti.
A questo punto, immergete nella pentola la coda, la scaramella ed il tenerone e riportate il tutto a bollore, mantenendo il fuoco vivace, per altri 15 minuti.
Abbassate la fiamma e fate cuocere il tutto per almeno due ore, controllando di tanto in tanto la cottura e, se dovessero risultare già cotti, togliendo dei pezzi che lascerete però a bagnomaria.
Nel frattempo fate cuocere per due ore, in due pentole separate la lingua e la testina con una manciata di sale grosso mezza cipolla, uno spicchio d’aglio, il pepe nero, ed una carota.
Stesso trattamento va riservato al cappone, che deve essere cotto anche lui, in una pentola a parte con aromi e verdure per circa un ora e mezzo, dopo esser stato fiammeggiato.
Per quanto riguarda il cotechino, questo va messo a cuocere in una pentola d’acqua non salata, senza aromi né verdure, per un ora circa.
Una volta che tutti i tagli di carne saranno cotti, rimettete tutto nel pentolone grande e lasciate cuocere ancora per qualche minuto tutto insieme.
Tenete tutto al caldo fino al momento di servire, affettate la vostra carne e.. buon appetito!






Offline sbiri

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 16.586
Re: Non mangio il maiale...
« Risposta #5 il: Luglio 20, 2010, 05:04:30 pm »
 :shok: :shok:

 :ahahah:

per non pesnare a quella carne adesso visualizzo mia nonna morta

o il sb di febbraio scorso

Offline 49er

  • MVP
  • ****
  • Post: 7.291
  • Calcio: Udinese Calcio
  • MLB: San Francisco Giants
  • NCAA F: Idaho Vandals
  • NFL: San Francisco 49ers
  • NHL: New York Islanders
Re: Non mangio il maiale...
« Risposta #6 il: Luglio 20, 2010, 06:07:30 pm »
Sul discorso che fai relativo alla possibilità di rinunciare alla carne non sono d’accorso per 2 ragioni

-   La prima è di carattere filosofico ossia se la carne è ciò che ci ha portato ad evolverci perché ora devo negare quello che sono e dire che non la mangio più.
Mi sembra un po’ come coloro che sputano nel piatto in cui hanno mangiato fino a poco tempo prima

-   La seconda è di carattere medico…………….la carne ed il pesce sono alimenti fondamentali nell’alimentazione di ogni persona che possono essere sostituiti solo in parte dalle proteine vegetali contenute per esempio nei legumi o in altri alimenti
Questa cosa è ancora più vera nel caso degli atleti che necessitano di un apporto proteico superiore rispetto alla media.
1- non mangiare carne "perchè lo abbiamo fatto finora" e sarebbe "come sputare sul piatto in cui abbiamo mangiato per secoli" scusami ma è un'argomentazione che non sta in piedi. ti dico il (mio) perchè: come ho scritto prima il consumo di carne è stato fondamentale per i nostri progenitori, per loro era una necessità mangiare carne pena la scomparsa dal pianeta.
ora ci troviamo in un momento storico in cui potremmo fare benissimo a meno della carne e per due motivi: non abbiamo più necessità e in più non siamo più il numero ridotto che eravamo 40.000, 10.000 e anche 500 anni fa. con questo voglio dire che il consumo di carne intensivo moltiplicato per il numero esorbitante di consumatori umani diventerà (e già è) un problema ambientale. sai quanta acqua viene consumata per gli allevamenti intensivi? sai che impatto hanno gli allevamenti intensivi sulla deforestazione e sull'inquinamento ambientale soprattutto nei paesi in via di sviluppo?
il fatto è che continuare su questa strada (immaginati che situazione avremmo se tutto il mondo dovesse consumare carne agli attuali ritmi statunitensi) ci porterà a un punto in cui sarà necessario NON consumare carne. perchè dovremmo arrivare a una situazione del genere? perchè non si potrebbe prima cercare un compromesso?  

2- dal punto di vista medico. non è stato provato che il vegetarianesimo porti delle conseguenze negative. le proteine possono essere benissimo assorbite da uova, formaggio, legumi ecc ecc. ovvio che invece di mangiarti una bistecca ti devi mangiare un casino di altra roba non animale, ma questo non riguarda l'ambito medico ma riguarda semplicemente le abitudini.
per quanto riguarda lo sport anche in questo caso in parte sei in errore. pure io ero dello stesso parere fino a quando ho sentito cassani parlare di un ciclista al tour che vegetariano sostituiva la classica bistecca del dopo gara indispensabile per il debito di proteine con le uova. ora non conosco la situazione per gli altri sport ma se ce la fa benissimo un ciclista professionista che corre al tour non vedo perchè non debba farcela un'altro atleta

Offline 49er

  • MVP
  • ****
  • Post: 7.291
  • Calcio: Udinese Calcio
  • MLB: San Francisco Giants
  • NCAA F: Idaho Vandals
  • NFL: San Francisco 49ers
  • NHL: New York Islanders
Re: Non mangio il maiale...
« Risposta #7 il: Luglio 20, 2010, 06:21:10 pm »
Ieri sera guardando uno spezzone di wild su italia1 ho visto un servizio che parlava di un tempio indù dove uomini e topi (circa 5000) convivono pacificamente e addirittura bevono dalle stesse ciotole e mangiano nelle stesse scodelle.

Qs perchè quei topi vengono considerati le reincarnazioni dei loro avi e quindi sono sacri.

ora non vorrei che si facesse un po' di confusione...........nel senso che, come dimostra il servizio raccapricciante (almeno per me) di ieri, uomini ed animali posso certamente convivere ma davvero non so se si possa parlare di interazione o di semplice convivenza.

Insomma per me l'interazione è qualcosa di un po' di più della semplice convivenza pacifica e non so se tutti gli animali sono in grado di svilupparla
[premesso che ti sei visto wild per la fiammetta, vecchio porco :adler: :adler: :adler:]

l'iterazione è diversa perchè storicamente i rapporti sono stati e sono diversi.
l'uomo ha "sfruttato" il gatto e il cane (in ordine cronologico :ahahah:) perchè servivano alla sua sopravvivenza e poi un conto è cacciare un lupo e un conto e cacciare un maiale o un cinghiale...è ovvio che per motivi di convenienza e di minor rischio l'uomo si è messo a cacciare il maiale di conseguenza il maiale è diventato l'animale da sgozzare mentre il lupo e poi il cane è diventato un animale da compagnia perchè finito il lavoro lo si teneva a casa. sono differenti i pressuposti e quindi le conseguenze. se per assurdo nell'antichità la merda del maiale fosse stata considerata preziosa come l'oro ( :ahahah:) tu credi che il maiale non sarebbe diventato, pure lui, un animale da compagnia venerato e osannato?

Offline paco

  • Rookie
  • ***
  • Post: 2.086
Re: Non mangio il maiale...
« Risposta #8 il: Luglio 21, 2010, 08:30:05 am »
Non vorrei dire cazzate ma non credo basti sostituire la carne con uova et legumi "tanto basta mangiarne un po di più ecc..". Credo sia un po più complessa la situazione, perchè mangiare più uova o legumi di porta a una sovralimentazione di altri principi nutritivi, magari mi sbaglio però, non sono un nutrizionista....
Cazzo chiamate Groalbe porca puttana?
Citazione
(parlando di Alex Smith)...non è scarso, è allenato male.. Ma ti pare che possa allenarlo uno come quello? Questo è un ex linebacker ed in difesa, si sa, eccelli se uccidi chi ti sta intorno. Questo ha più commozioni celebrali che neuroni, onestamente, che cazzo può insegnare a Smith che già di suo è un coglione? E poi onestamente... A te sembra normale? Ma l'hai visto? Ha lo sguardo come i merluzzi sul banco frigo della pescheria...

You'll see me on TV, Any Given Sunday, win a Superbowl and drive off on a Hyundai - Trained by Groalbe

Offline brax62

  • Hall of Famer
  • *****
  • Post: 12.827
Re: Non mangio il maiale...
« Risposta #9 il: Luglio 21, 2010, 08:58:26 am »
cazzo sbiri

la offseason ti fa più male dei playoff!!

calzini bianchi, scarpette da bagno, vacanze a Novembre fra l'Ohio e l'Indiana  :stica:, e adesso te ne esci con la dieta basata sui principi della filosofia del porco!!!

cazzo ma inizia a drogarti meglio, che quello che prendi ti procura evidenti scompensi!! :lollol:

juan13

  • Visitatore
Re: Non mangio il maiale...
« Risposta #10 il: Luglio 21, 2010, 09:20:55 am »

dico la mia:

sono un goloso, degustatore, maniaco del cibo......voi non vi rendete conto a che livello.
penso quasi sempre a cosa mangiare, e amo mangiare con critetio e qualità.
.....e soprattutto mangiare tutto.....dalle cervella alle lumache di mare: TUTTO!


dico 3 cos3:
1. se uno vuole diventare vegetariano può farlo, sono cavoli suoi, idee sue, l'importante è che non si metta a fracassare i coioni a tutti quanti perchè quello che fa lui è giusto e quello che fanno gli altri è sbagliato....e viceversa.

2. l'unica cosa su cui posso concordare è il discorso dell'allevamento indiscriminato......ecco qui sono d'accordo.... cmq se uno va alla ricerca della qualità, conoscendo spesso l'allevatore stesso che macella, avendo i suoi fornitori di fiducia.......può evitare questo mercato al ribasso di prezzi, qualità della carne e qualità della vita degli animali.
io il pollame ce l'ho nel giardino, ogni tanto suicido qualche gallina, i conigli al mio pese me li danno in tanti, le mucche sono sui monti dietro di me....ma se cmq vado dal mio macellaio di fiducia e prendo una costata con osso....CAZZO più volte mi ha fatto vedere la foto dell'animale!  evito come la peste i discount, le grandi distribuzioni, la carne confezionata.....la mangio poche volte la carne, 4-5 al mese, ma mangio roba seria!

3. uno puoi dirmi che posso sostituire le proteine e i nutrimenti della carne con altro.......BENE io preferisco mangiarmi una bella tartare di puledro!

chiudo con una considerazione più ampia:
noto che chi intraprende una via diversa dagli altri, nell'alimentazione, in medicina, nel tipo di vita......tende a voler dimostrare a tutti che quello che stanno facendo non è giusto.....a volte secondo me anche per giustificare se stesso.
una volta sono stato da un'iridologa e reflessuologa plantare, dopo una lunghissima visita e trattamento in cui mi ha detto che avevo 8000 problemi, mi ha poi detto quello che dovevo mangiare per stare meglio.......le ho riso in faccia.....praticamente dovevo diventare vegano!
oltretutto conosco gente che segue le sue diete e spende L'IRA DI DIO IN LATTE DI CAPRA, CAGATE DI SOIA e STRONZATE ALTERNATIVE!
oltratutto visto che lei consiglia i negozi non avrà dei guadagni in tutto ciò.

poi sbiri.....non accennare più al fatto che le bistecche di soia sono ottime.....te ne prego.
1. non sono bistecche, chiamale come vuoi, ma non BISTECCHE.
2. le ho assaggiate, non che siano cattive, ma cazzo se io devo giudicarle nella mia testa non devo confrontarle alle bistecche altrimenti le butto dalla finestra!


Offline paco

  • Rookie
  • ***
  • Post: 2.086
Re: Non mangio il maiale...
« Risposta #11 il: Luglio 21, 2010, 09:41:42 am »
dico la mia:

sono un goloso, degustatore, maniaco del cibo......voi non vi rendete conto a che livello.
penso quasi sempre a cosa mangiare, e amo mangiare con critetio e qualità.
.....e soprattutto mangiare tutto.....dalle cervella alle lumache di mare: TUTTO!


dico 3 cos3:
1. se uno vuole diventare vegetariano può farlo, sono cavoli suoi, idee sue, l'importante è che non si metta a fracassare i coioni a tutti quanti perchè quello che fa lui è giusto e quello che fanno gli altri è sbagliato....e viceversa.

2. l'unica cosa su cui posso concordare è il discorso dell'allevamento indiscriminato......ecco qui sono d'accordo.... cmq se uno va alla ricerca della qualità, conoscendo spesso l'allevatore stesso che macella, avendo i suoi fornitori di fiducia.......può evitare questo mercato al ribasso di prezzi, qualità della carne e qualità della vita degli animali.
io il pollame ce l'ho nel giardino, ogni tanto suicido qualche gallina, i conigli al mio pese me li danno in tanti, le mucche sono sui monti dietro di me....ma se cmq vado dal mio macellaio di fiducia e prendo una costata con osso....CAZZO più volte mi ha fatto vedere la foto dell'animale!  evito come la peste i discount, le grandi distribuzioni, la carne confezionata.....la mangio poche volte la carne, 4-5 al mese, ma mangio roba seria!

3. uno puoi dirmi che posso sostituire le proteine e i nutrimenti della carne con altro.......BENE io preferisco mangiarmi una bella tartare di puledro!

chiudo con una considerazione più ampia:
noto che chi intraprende una via diversa dagli altri, nell'alimentazione, in medicina, nel tipo di vita......tende a voler dimostrare a tutti che quello che stanno facendo non è giusto.....a volte secondo me anche per giustificare se stesso.
una volta sono stato da un'iridologa e reflessuologa plantare, dopo una lunghissima visita e trattamento in cui mi ha detto che avevo 8000 problemi, mi ha poi detto quello che dovevo mangiare per stare meglio.......le ho riso in faccia.....praticamente dovevo diventare vegano!
oltretutto conosco gente che segue le sue diete e spende L'IRA DI DIO IN LATTE DI CAPRA, CAGATE DI SOIA e STRONZATE ALTERNATIVE!
oltratutto visto che lei consiglia i negozi non avrà dei guadagni in tutto ciò.

poi sbiri.....non accennare più al fatto che le bistecche di soia sono ottime.....te ne prego.
1. non sono bistecche, chiamale come vuoi, ma non BISTECCHE.
2. le ho assaggiate, non che siano cattive, ma cazzo se io devo giudicarle nella mia testa non devo confrontarle alle bistecche altrimenti le butto dalla finestra!


Ogni tanto mi faccio delle pippe mentali sugli utenti del forum...
Alcuni mi sembrano molto equilibrati e, per me che m'incazzo un' ora si e l'altra anche, mi chiedo: "Ma porca puttana, saranno davvero così tranquilli? E' possibile che non hanno un fottuto punto debole che gli fa veramente girare i coglioni?"
Direi che Juan lo posso barrare dal mio elenco... A fianco ci scrivo "CIBO" ok? ;)
Citazione
(parlando di Alex Smith)...non è scarso, è allenato male.. Ma ti pare che possa allenarlo uno come quello? Questo è un ex linebacker ed in difesa, si sa, eccelli se uccidi chi ti sta intorno. Questo ha più commozioni celebrali che neuroni, onestamente, che cazzo può insegnare a Smith che già di suo è un coglione? E poi onestamente... A te sembra normale? Ma l'hai visto? Ha lo sguardo come i merluzzi sul banco frigo della pescheria...

You'll see me on TV, Any Given Sunday, win a Superbowl and drive off on a Hyundai - Trained by Groalbe

juan13

  • Visitatore
Re: Non mangio il maiale...
« Risposta #12 il: Luglio 21, 2010, 10:01:46 am »
Ogni tanto mi faccio delle pippe mentali sugli utenti del forum...
Alcuni mi sembrano molto equilibrati e, per me che m'incazzo un' ora si e l'altra anche, mi chiedo: "Ma porca puttana, saranno davvero così tranquilli? E' possibile che non hanno un fottuto punto debole che gli fa veramente girare i coglioni?"
Direi che Juan lo posso barrare dal mio elenco... A fianco ci scrivo "CIBO" ok? ;)

scrivi anche mp3 oltre a cibo.... :plaxico:

Offline sbiri

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 16.586
Re: Non mangio il maiale...
« Risposta #13 il: Luglio 21, 2010, 10:05:16 am »
dico la mia:

sono un goloso, degustatore, maniaco del cibo......voi non vi rendete conto a che livello.
penso quasi sempre a cosa mangiare, e amo mangiare con critetio e qualità.
.....e soprattutto mangiare tutto.....dalle cervella alle lumache di mare: TUTTO!


dico 3 cos3:
1. se uno vuole diventare vegetariano può farlo, sono cavoli suoi, idee sue, l'importante è che non si metta a fracassare i coioni a tutti quanti perchè quello che fa lui è giusto e quello che fanno gli altri è sbagliato....e viceversa.

2. l'unica cosa su cui posso concordare è il discorso dell'allevamento indiscriminato......ecco qui sono d'accordo.... cmq se uno va alla ricerca della qualità, conoscendo spesso l'allevatore stesso che macella, avendo i suoi fornitori di fiducia.......può evitare questo mercato al ribasso di prezzi, qualità della carne e qualità della vita degli animali.
io il pollame ce l'ho nel giardino, ogni tanto suicido qualche gallina, i conigli al mio pese me li danno in tanti, le mucche sono sui monti dietro di me....ma se cmq vado dal mio macellaio di fiducia e prendo una costata con osso....CAZZO più volte mi ha fatto vedere la foto dell'animale!  evito come la peste i discount, le grandi distribuzioni, la carne confezionata.....la mangio poche volte la carne, 4-5 al mese, ma mangio roba seria!

3. uno puoi dirmi che posso sostituire le proteine e i nutrimenti della carne con altro.......BENE io preferisco mangiarmi una bella tartare di puledro!

chiudo con una considerazione più ampia:
noto che chi intraprende una via diversa dagli altri, nell'alimentazione, in medicina, nel tipo di vita......tende a voler dimostrare a tutti che quello che stanno facendo non è giusto.....a volte secondo me anche per giustificare se stesso.
una volta sono stato da un'iridologa e reflessuologa plantare, dopo una lunghissima visita e trattamento in cui mi ha detto che avevo 8000 problemi, mi ha poi detto quello che dovevo mangiare per stare meglio.......le ho riso in faccia.....praticamente dovevo diventare vegano!
oltretutto conosco gente che segue le sue diete e spende L'IRA DI DIO IN LATTE DI CAPRA, CAGATE DI SOIA e STRONZATE ALTERNATIVE!
oltratutto visto che lei consiglia i negozi non avrà dei guadagni in tutto ciò.

poi sbiri.....non accennare più al fatto che le bistecche di soia sono ottime.....te ne prego.
1. non sono bistecche, chiamale come vuoi, ma non BISTECCHE.
2. le ho assaggiate, non che siano cattive, ma cazzo se io devo giudicarle nella mia testa non devo confrontarle alle bistecche altrimenti le butto dalla finestra!



a me sembrava di non aver fracassato le palle a nessuno, e soprattutto non mi ritengo migliore di nessuno perchè da un paio di mesi sto provando a non mangiare carne

eticamente è una cosa che sento, tutto qui

per quel che mi riguarda ho già finito di rompere le palle


Offline sbiri

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 16.586
Re: Non mangio il maiale...
« Risposta #14 il: Luglio 21, 2010, 10:07:58 am »
cazzo sbiri

la offseason ti fa più male dei playoff!!

calzini bianchi, scarpette da bagno, vacanze a Novembre fra l'Ohio e l'Indiana  :stica:, e adesso te ne esci con la dieta basata sui principi della filosofia del porco!!!

cazzo ma inizia a drogarti meglio, che quello che prendi ti procura evidenti scompensi!! :lollol:

ancora con sto calzino bianco, ma ti sei bevuto il cervello??. non sono alberto sordi o un crucco, non lo metto con le scarpe normali sotto i jeans o i pantaloni lunghi

è il solito calzino da mettere con le scarpe da ginnastica bianche o azzurre e i bermuda. lo dovrei mettere nero??

dacci un taglio coglione  :merda: