Autore Topic: Bologna Red Roofs  (Letto 2328 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline frozen tundra

  • Rookie
  • ***
  • Post: 2.558
  • hard-core spinal surgeon
  • MLB: Boston Red Sox
  • NFL: Green Bay Packers
  • NHL: Boston Bruins
Re: Bologna Red Roofs
« Risposta #15 il: Settembre 08, 2007, 11:58:14 am »
Red Roofs Magazine #3

Ci siamo, la stagione sta per cominiciare e si comincia subito con un “derby” tra le due teste di formaggio della Conference. Intanto è già sceso in campo per il kickoff NFL, anticipato al giovedì come ormai da tradizione, il DL Dwight Freeney con una prestazione molto buona sul campo, come tutta la linea difensiva dei Colts, e un po’ meno a livello di fantasy, anche se verso la fine del secondo quarto gli arbitri non gli hanno assegnato un sack su Drew Brees che sembrava abbastanza evidente. Comunque la linea dei Colts è stata determinante per limitare al massimo il QB titolare proprio dei rivali dei Bari Stealers, che ha accumulato così solamente un punto fantasy.

Nel frattempo, durante la preseason il management felsineo ha aggiustato il roster acquisendo via free agency il linebacker di Seattle LeRoy Hill: scelta dettata dalle condizioni fisiche di Trotter che è stato tagliato dagli Eagles e quindi anche dai Red Roofs, che gli hanno preferito un giocatore più integro fisicamente e comunque di buona esperienza. Anche tra i defensive back un infortunio ha messo fuori gioco Will Demps dei Giants, che è stato sostituito dal free agent Corey Chavous dei Rams, preferito a sua volta a Dwight Smith dei Vikings. Il front office crede molto nella voglia di riscatto del CB di St. Louis che viene da un paio di stagioni non esaltanti ma che ha talento in abbondanza per garantire comunque buoni numeri.

E arriviamo alle scelte del coaching staff per questo derby. Il line-up è composto da:

- Brady ovviamente in cabina di regia (qualche acciacco ma dovrebbe tranquillamente giocare)       
- Edgerrin James il RB
- Steve Smith il WR
- Driver e Julius Jones I due utility offensivi, con Driver che si è allenato tutta la settimana anche se un pò “ridotto” e quindi pronto alla causa dei Packers
- Desmond Clark il tight-end, il cui impiego sarà senz’altro “agevolato” anche dall’ìnfortunio patito da Greg Olsen
- Lindell il kicker
- in linea di difesa, oltre a Freeney, spazio a Cullen Jenkins che il camp dei Packers ha fatto vedere in forma smagliante (tenuto conto anche della sospensione di Jared Allen)
- in mezzo al campo non poteva mancare Nick Barnett, schierato insieme a Thomas Howard e, come utility player, al neo acquisto LeRoy Hill
- nel backfield a fianco della star Bailey si allineerà Ken Hamlin dei Cowboys.

Naturalmente il front office emiliano monitorerà la situazione per cambiamenti e aggiustamenti dell’ultima ora qualora necessari. Si parte quindi, con la tensione ormai al massimo e il gatto che comincia a muoversi nello stomaco come sempre prima dei grandi eventi.

Appuntamento quindi a mercoledì prossimo per l’analisi della prima giornata.

Offline porzione

  • Rookie
  • ***
  • Post: 2.983
  • Inch by inch, play by play.
Re: Bologna Red Roofs
« Risposta #16 il: Settembre 08, 2007, 12:04:51 pm »
Il fatto che il mio qb abbia fatto un solo punto mi lascia poche speranze. Dovrebbe essere un punto di forza...

Offline porzione

  • Rookie
  • ***
  • Post: 2.983
  • Inch by inch, play by play.
Re: Bologna Red Roofs
« Risposta #17 il: Settembre 10, 2007, 09:34:37 am »
Gran complimenti, Frozen. Questa partita, risultato a parte è andata in maniera opposta a come avevo immaginato. L'attacco ha deluso, sopratutto i QB, tutti a 0 punti. La mia difesa ti ha dato comunque filo da torcere. Peccato, perchè con una decente prestazione dell'attacco avrei potuto avvicinare il tuo punteggio, ma sopratutto peccato averti incontrato ieri: coi miei 88 punti avrei potuto battere molte altre squadre.
Per fortuna non ci si incontra fino all'anno prossimo e il dispiacere di aver perso è spazzato via dalla notizia della vittoria dei Packers.

Offline frozen tundra

  • Rookie
  • ***
  • Post: 2.558
  • hard-core spinal surgeon
  • MLB: Boston Red Sox
  • NFL: Green Bay Packers
  • NHL: Boston Bruins
Re: Bologna Red Roofs
« Risposta #18 il: Settembre 19, 2007, 10:09:05 am »
Red Roofs Magazine # 4

L’ultimo bollettino medico riporta in ripresa il quadro clinico del presidente della franchigia dei tetti rossi. Nulla di grave, per fortuna, dopo lo shock infertogli dallo score della seconda week con la più clamorosa sconfitta della storia. Ritrovarsi con una L nonostatnte  il secondo punteggio assoluto di tutta la lega, e dopo aver realizzato più di 150 punti, non è roba di tutti i giorni ed il colpo non sarà facile da assorbire.

Anche se ancora sotto sedativo, il presidente ha comunque espresso tutta la sua fiducia nella squadra della frozen tundra a cui non si può addebitare proprio nulla visto le eccellenti prestazioni di inizio campionato.

Nella prima week infatti è arrivata la vittoria nella sfida contro gli Stealers dell’amico Porzione, le cui tifoserie sono gemellate nel segno del green and gold, grazie alle ottime prestazioni di Brady, James e Steve Smith, ed ai punti accumulati da un Barnett in grande spolvero. Una mano è arrivata anche dalla difesa dei Colts che hanno praticamente azzerato lo score del QB degli Stealers.

Niente da fare invece nella seconda settimana: è stato proprio il QB della franchigia capitolina del Professor Peps a colpire duro con più di 50 punti, frutto di ben 6 TD pass e oltre 400yds di passaggio messe insieme da Carson Palmer in quel di Cleveland (che peraltro non ha impedito ai micioni di perdere la sfida, come a dire, oltre al danno la beffa …).
Non sono bastate quindi le super prestazioni del solito Brady (3 TD pass anche contro San Diego), James con oltre 100yds e 1 TD di corsa, il TD di Donald Driver ma soprattutto la partita monstre di Steve Smith con ben 3 TD ricevuti prorpio da Jack Delhomme (davvero un back-up di lusso !): per solo 4,90 punti non è arrivata la vittoria ed il rammarico è davvero grande. Da segnalare l’eccellente prestazione del lineabcker Thomas Howard che ha riportato in meta un intercetto.

Naturalmente la strada è ancora lunghissima, e la squadra ha bisogno di migliorare in molti settori del campo se vuol rimanere in corsa per i playoff. In attacco occorre qualcosa di più dai tight-end e pure dal kicker, anche se Crosby i suoi punti gli ha portati a casa grazie ai 5 TD di Green Bay, mentre dalla difesa ci si aspetta un colpo di reni dalla linea e dalle secondarie, che fin qui hanno abbastanza deluso le aspettative. La fiducia comunque non manca visto che Champ Bailey prima o poi si sbloccherà e che per la terza settimana si attende il rientro nei Chiefs di Jared Allen dopo la sospensione.

Per la prossima sfida si andrà a far visita agli Isolani di Piergiù nel catino siciliano di Palermo, dove ci sarà da tenere a bada soprattutto Steven Jackson ed una difesa che promette scintille grazie a Jason Taylor e ad un Adalius Thomas che appare davvero scatenato.                           

Offline porzione

  • Rookie
  • ***
  • Post: 2.983
  • Inch by inch, play by play.
Re: Bologna Red Roofs
« Risposta #19 il: Settembre 19, 2007, 10:16:55 am »
Qual è l'orario delle visite della clinica per andare a dare una parola di conforto all'owner?
Avessi perso così sarei andato a gambizzare Palmer.

Offline frozen tundra

  • Rookie
  • ***
  • Post: 2.558
  • hard-core spinal surgeon
  • MLB: Boston Red Sox
  • NFL: Green Bay Packers
  • NHL: Boston Bruins
Re: Bologna Red Roofs
« Risposta #20 il: Settembre 19, 2007, 10:47:36 am »
E poi ci si chiede come nascono le antipatie per certe squadre o certi giocatori.

Non credo proprio che Palmer ed i Bengals mi staranno simpatici da adesso in poi ...   :pistolero:

Offline frozen tundra

  • Rookie
  • ***
  • Post: 2.558
  • hard-core spinal surgeon
  • MLB: Boston Red Sox
  • NFL: Green Bay Packers
  • NHL: Boston Bruins
Re: Bologna Red Roofs
« Risposta #21 il: Ottobre 16, 2007, 06:12:33 pm »
Red Roofs Magazine # 5

Dopo quattro vittorie consecutive cresce l'entusiasmo tra la tifoseria felsinea, che comincia a seguire sempre più numerosa le gesta dei tetti rossi. Dopo la bella vittoria con i Lupi di Stepmarbury è arrivato il derby contro Paperone che ha sancito per il momento la superiorità della frozen tundra sotto le due torri. La classifica è di tutto rispetto e grande soddisfazione ha destato il raggiungimento del primo posto assoluto nella Power Ranking di tutta la lega.

Ancora protagonista assoluto Tom Brady, addirittura 49 punti nel derby, la cui scelta al primo giro sta dando clamorosamente ragione agli uomini del front office, che avevano scommesso su di lui e sulla fantastica macchina da punti messa in piedi nel New England.

Bene anche Edgerrin James e, seppur con qualche alto e basso, Steve Smith e Donald Driver. In difesa continuano le grandi prove della coppia di linebacker Barnett - Howard (ancora un touchdown riportato in meta per il giovanissimo predatore) mentre si sta rivelando in tutta la sua solidità Jared Allen.

Cominciano come era prevedibile i primi problemi con gli infortuni: Jake Delhomme è fuori per tutta la stagione e destano preoccupazione le condizioni di Bailey e Chaveous. Prevedibile lo scarso impiego per ora del giovane rookie Gonzalez che però avrà la sua occasione domenica visto i bye dei ricevitori titolari.

"Ma non è proprio il caso di sedersi sugli allori" - ha dichiarato il presidente - "occorre calma e concentrazione perchè ogni partita è una battaglia ed una sola mossa sbagliata può essere fatale". La squadra è avvisata e la trasferta di Benevento contro una rivale divisionale non dovrà essere assolutamente presa sotto gamba.