Autore Topic: ::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC :::::  (Letto 227235 volte)

0 Utenti e 3 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online Young 8

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 13.907
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #510 il: Novembre 17, 2007, 01:46:26 pm »
Nadal disintegrato

Offline sbiri

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 16.163
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #511 il: Novembre 17, 2007, 07:42:04 pm »
Nadal disintegrato

che robina, vabbè che su questa superficie non ha proprio le armi. però è sembrato proprio in disarmo

santanadotson

  • Visitatore
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #512 il: Novembre 17, 2007, 08:34:10 pm »
un fallimento questo master,piu della meta' dei giocatori non aveva voglia di giocarlo,basta vedere djokovic come ha giocato.partite veramente scadenti

juan13

  • Visitatore
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #513 il: Novembre 18, 2007, 02:22:17 pm »
come volevasi dimostrare federer ha annienatato anche ferrer.  mano de pietra dopo un partitone ha deciso di andare in ferie prima.  nadal...come è già stato detto: disintegrato!
in particolare voglio far notare a chi ha visto la partita....avete visto come era sudato nadal a fine partita e federer che non aveva nemmeno sudore sulla schiena?  pazzesco.

ferrer contro federer sembrava uno oltre i 50 del mondo...

vero che i giocatori spesso non arrivano in forma al master....ma che ci vuoi fare, il torneo è giustamente a fine anno, e nessuno si programma con obiettivo i masters...e senza contare gli infortuni vari...

Offline sbiri

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 16.163
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #514 il: Novembre 19, 2007, 11:15:43 am »
in effetti c'erano troppi giocatori in disarmo, cotti (djokovic), mezzi rotti da mesi (Nadal), distratti da altre faccende (Davydenko). ma per fortuna c'era federer, che dopo la prima partita deludentissima (mea culpa per aver scritto male di lui), poi è cresciuto in modo esponenziale e domenica con ferrer ha giocato un tennis impressionante. un livello che nemmeno a lui riesce spesso.

una dimostrazione di talento e classe da lasciare senza fiato

Offline anthonyarenaBACK

  • Heisman
  • ***
  • Post: 1.350
  • Packers Fan
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #515 il: Novembre 19, 2007, 07:29:02 pm »
Lo ha detto anche lui: quando funzionano la fase difensiva e la fase offensiva assieme è praticamente invincibile, perchè riesce a fare tutto. E solo lui nel tennis moderno è in grado di fare tutto e così bene.
L'anno prossimo dovrà sudare. E il coach arriverà. Grande calma di Rog però nel non aver affrettato i tempi.
Io credo che nella sua testa ci siano soltanto due cose, ormai.
Più alla lunga almeno altre 3 prove dello Slam per superare Sampras.
E il Roland Garros.

Più facile che si verifichi il record che lo consegnerebbe credo direttamente alla Storia di questo sport come uno dei più grandi (Se non già adesso).
Il Roland Garros è dura con gli anni che avanzano (Rog non è più giovanissimo in confronto ai ragazzini terribili: Murray, Nadal e Djokovic) e fin quando Nadal arriverà in buon stato di forma a Parigi la vedo dura.
Di certo è che Roger come ho detto non è più giovanissimo, non ci dimentichiamo che Nadal e Djokovic hanno 5 anni meno di lui e questo conta nello sport. Però direi anche che il gioco di Roger lo porta a consumare davvero poco a livello fisico. La sua coordinazione naturale, la sua fluidità e il suo talento lo portano a giocare un tennis "facile" che non è certamente quello di Rafa nè quello (sia pur più facile di quello di Nadal) di Djoko.
Quindi Roger durerà.
Ma sarà sempre più dura.

D'altronde come si fa a non amarlo? E non parlo solo del suo tennis, ma anche come persona.
Quindi, c'è qualcuno qui che davvero non vuole vederlo arrivare almeno a 15? Non credo.

Anzi, per il tennis sarebbe davvero una gran cosa se ai primi 2 posti nel record di slams vinti in carriera ci fossero Roger e Pete. Due così non si trovano al mercatino di certo!

Ah, qualcuno sa quando giocheranno assieme l'esibizione? Me lo sono scordato...

P.S. Mortacci che non sono riuscito a registrare la semi con Nadal e la finale con Ferrer... quest'anno mi manca anche la finale di Wimbledon...
 
Viva i Packs!!!

Offline sbiri

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 16.163
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #516 il: Novembre 20, 2007, 10:34:31 am »
Lo ha detto anche lui: quando funzionano la fase difensiva e la fase offensiva assieme è praticamente invincibile, perchè riesce a fare tutto. E solo lui nel tennis moderno è in grado di fare tutto e così bene.
L'anno prossimo dovrà sudare. E il coach arriverà. Grande calma di Rog però nel non aver affrettato i tempi.
Io credo che nella sua testa ci siano soltanto due cose, ormai.
Più alla lunga almeno altre 3 prove dello Slam per superare Sampras.
E il Roland Garros.

Più facile che si verifichi il record che lo consegnerebbe credo direttamente alla Storia di questo sport come uno dei più grandi (Se non già adesso).
Il Roland Garros è dura con gli anni che avanzano (Rog non è più giovanissimo in confronto ai ragazzini terribili: Murray, Nadal e Djokovic) e fin quando Nadal arriverà in buon stato di forma a Parigi la vedo dura.
Di certo è che Roger come ho detto non è più giovanissimo, non ci dimentichiamo che Nadal e Djokovic hanno 5 anni meno di lui e questo conta nello sport. Però direi anche che il gioco di Roger lo porta a consumare davvero poco a livello fisico. La sua coordinazione naturale, la sua fluidità e il suo talento lo portano a giocare un tennis "facile" che non è certamente quello di Rafa nè quello (sia pur più facile di quello di Nadal) di Djoko.
Quindi Roger durerà.
Ma sarà sempre più dura.

D'altronde come si fa a non amarlo? E non parlo solo del suo tennis, ma anche come persona.
Quindi, c'è qualcuno qui che davvero non vuole vederlo arrivare almeno a 15? Non credo.

Anzi, per il tennis sarebbe davvero una gran cosa se ai primi 2 posti nel record di slams vinti in carriera ci fossero Roger e Pete. Due così non si trovano al mercatino di certo!

Ah, qualcuno sa quando giocheranno assieme l'esibizione? Me lo sono scordato...

P.S. Mortacci che non sono riuscito a registrare la semi con Nadal e la finale con Ferrer... quest'anno mi manca anche la finale di Wimbledon...
 

sono d'accordo con te. roger ha una facilità di tennis impressionante e fa molta meno fatica dei suoi avversari, ma il prossimo anno avrà 27 anni, lui gioca ogni anno tante partite perchè arriva sempre (più o meno) fino in fondo, e il logorio potrebbe iniziare a farsi sentire. invece i suoi colleghi più forti sono molto più giovani e diventeranno ancora più pericolosi, e anche se non so se nadal riuscirà ad avere una carriera molto lunga, sulla terra resta praticamente imbattibile.

credo che roger abbia ancora un due-tre stagioni in cui potrà vincere molto e cercare di restare numero uno, quindi è ovvio che l'attacco al record dei 15 slam debba arrivare il più in fretta possibile. stessa cosa per il Roland garros. ci sono ancora due-tre annate in cui può essere davvero forte sulla terra, poi diventerà quasi impossibile per lui vincere là.

per quello che hai scritto sul piano umano su di lui, sono di nuovo d'accordo. è un grande

spero che resti sul circuito ancora a lungo perchè è l'unico ormai che mi fa divertire. io ho tifato per gente come edberg, rafter, henman, e dopo roger non vedo nessun giocatore che mi affascini

Offline anthonyarenaBACK

  • Heisman
  • ***
  • Post: 1.350
  • Packers Fan
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #517 il: Novembre 20, 2007, 11:11:30 am »
Sbiri ti quoto tutto.
L'attacco ai 14 slam secondo me è una di quelle poche cose che tiene la motivazione di Roger ancora alta. nel momento in cui il record sarà fatto e il roland garros vinto, oppure, molto più probabilmente, lui riterrà ormai d'essere fuori portata per quel trofeo, allora ecco che vedremo Roger allontanarsi mentalmente da questo sport.
Per la questione numero 1 io penso che a questo punto sia secondaria alla questione slams.
In fondo è stato numero uno ininterrottamente per 4 anni e non si può pretendere secondo me che lo resti sempre. Certo io lo spero, però secondo me l'anno prossimo potremmo vedere Roger scendere da lì. E dare la caccia ad almeno altre 3 prove dello slam nell'arco, come dici giustamente tu, di un paio d'anni, massimo tre. (ma già 3 la vedo dura).

Subito la stagione per lui sarà durissima nel 2008. Ci saranno da difendere i punti dell' Australian Open e i punticini di Dubai.
Io in Australia vedo benissimo gente come Djoko, Murray e La Nalba. Secondo me è ancora troppo rapida la superficie per Rafa. Ma con lui tutto è possibile.

Poi ci sarà il cemento di Key Biscaine e Miami. E lì Roger ha tutto da guadagnare avendo perso da quel racchio di Canas quest'anno. Lì dovrebbe recuperare tantuissimi punti.

Poi il rosso. E lì se si presenta bene Nadal è l'unico vero ostacolo secondo me.

Poi l'erba di Wimbledon. E lì si dovrà puntare al sesto titolo consecutivo. Cosa davvero durissima... Speriamo!

Il cemento americano di agosto secondo me sarà dove potrebbe scattare l'attacco al posto di numero 1. Lì Roger deve difendere 2 vittorie (US Open e Cincy) e una finale (MS Canada).

Dopo il cemento americano arriva l'indoor e lì non mi sento di fare possibili previsioni perchè non si può mai dire chi arriva in forma a fine stagione. Vedi La Nalba che era il più fresco di tutti e li ha messi in fila. Ma lì Roger non difende tantissimo in termini di punti. Basilea non può perdere e la finale di Madrid può essere conpensata dal torneo di Parigi che quest'anno è andato male.

Io credo che però avremo davvero un'avvisaglia della stagione a venire con gli Australian Open.
Lì' Roger dovrà dare un segnale fortissimo: se vince dirà ancora a tutti che l'anno prossimo nulla di nuovo avverrà e gli altri si rassegnino ancora una volta.
Se perde l'anno sarà lungo perchè gli attacchi avverranno da ogni parte.

Ma io sono convinto che dal 2008 in poi Roger avrà in mente solo gli slams.
Potrebbe anche giocare alla morte solo lì.
Quindi non stupiamoci se negli altri tornei magari lo vedremo passivo.

E poi il Roland Garros. Secondo me lui se lo sogna la notte.
Vai Rog che ce la pui fare!
Viva i Packs!!!

Offline sbiri

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 16.163
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #518 il: Novembre 20, 2007, 01:11:43 pm »
Sbiri ti quoto tutto.
L'attacco ai 14 slam secondo me è una di quelle poche cose che tiene la motivazione di Roger ancora alta. nel momento in cui il record sarà fatto e il roland garros vinto, oppure, molto più probabilmente, lui riterrà ormai d'essere fuori portata per quel trofeo, allora ecco che vedremo Roger allontanarsi mentalmente da questo sport.
Per la questione numero 1 io penso che a questo punto sia secondaria alla questione slams.
In fondo è stato numero uno ininterrottamente per 4 anni e non si può pretendere secondo me che lo resti sempre. Certo io lo spero, però secondo me l'anno prossimo potremmo vedere Roger scendere da lì. E dare la caccia ad almeno altre 3 prove dello slam nell'arco, come dici giustamente tu, di un paio d'anni, massimo tre. (ma già 3 la vedo dura).

Subito la stagione per lui sarà durissima nel 2008. Ci saranno da difendere i punti dell' Australian Open e i punticini di Dubai.
Io in Australia vedo benissimo gente come Djoko, Murray e La Nalba. Secondo me è ancora troppo rapida la superficie per Rafa. Ma con lui tutto è possibile.

Poi ci sarà il cemento di Key Biscaine e Miami. E lì Roger ha tutto da guadagnare avendo perso da quel racchio di Canas quest'anno. Lì dovrebbe recuperare tantuissimi punti.

Poi il rosso. E lì se si presenta bene Nadal è l'unico vero ostacolo secondo me.

Poi l'erba di Wimbledon. E lì si dovrà puntare al sesto titolo consecutivo. Cosa davvero durissima... Speriamo!

Il cemento americano di agosto secondo me sarà dove potrebbe scattare l'attacco al posto di numero 1. Lì Roger deve difendere 2 vittorie (US Open e Cincy) e una finale (MS Canada).

Dopo il cemento americano arriva l'indoor e lì non mi sento di fare possibili previsioni perchè non si può mai dire chi arriva in forma a fine stagione. Vedi La Nalba che era il più fresco di tutti e li ha messi in fila. Ma lì Roger non difende tantissimo in termini di punti. Basilea non può perdere e la finale di Madrid può essere conpensata dal torneo di Parigi che quest'anno è andato male.

Io credo che però avremo davvero un'avvisaglia della stagione a venire con gli Australian Open.
Lì' Roger dovrà dare un segnale fortissimo: se vince dirà ancora a tutti che l'anno prossimo nulla di nuovo avverrà e gli altri si rassegnino ancora una volta.
Se perde l'anno sarà lungo perchè gli attacchi avverranno da ogni parte.

Ma io sono convinto che dal 2008 in poi Roger avrà in mente solo gli slams.
Potrebbe anche giocare alla morte solo lì.
Quindi non stupiamoci se negli altri tornei magari lo vedremo passivo.

E poi il Roland Garros. Secondo me lui se lo sogna la notte.
Vai Rog che ce la pui fare!


ti riquoto tutto di nuovo anche io, tranne forse che su una cosa. credo che lui sia molto focalizzato sui vari record che potrebbe battere e tenere per i prossimi 50 anni. e tra questi c'è anche il record delle settimane da numero uno, che penso gli interessi. a fine anno passerà le 200, ma il record è 278 (mi pare). ancora un anno e mezzo, insomma. credo che abbia il fisico per tentare di restare lassù ancora un paio d'annate. per farlo però non può trascurare almeno i master series almeno per il 2008 e il 2009.
ohi, vediamo cosa riesce a fare, e cosa gli concede il suo fisico. è chiaro però che le stagioni da 4 sconfitte in tutto probabilmente non torneranno più.

Offline OneHandTeo

  • Emiro di Adrihad
  • MVP
  • *****
  • Post: 8.891
  • Better LUCK next year...
    • Diventa fan dell'Emiro
  • Calcio: Internazionale F.C.
  • MLB: Chicago Cubs
  • NBA: Chicago Bulls
  • NFL: Indianapolis Colts
  • NHL: Odio l'Hockey.
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #519 il: Novembre 20, 2007, 01:54:04 pm »
SEUL - Roger Federer ha sconfitto Pete Sampras in due set, 6-4 6-3, a Seul nella prima delle tre esibizioni che le due leggende del tennis hanno in programma in Asia questa settimana. Sampras ha ottenuto il primo break del match andando in vantaggio per 4-2 nella prima partita, ma ha subito il ritorno dello svizzero, che ha vinto 10 dei successivi 13 games. (Agr)
  :teosad:    

"Credo che un'Inter come quella di Corso, Mazzola e Suarez non ci sarà mai più. Ma non è detto che non ce ne saranno altre belle in maniera diversa."
__

Offline sbiri

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 16.163
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #520 il: Novembre 20, 2007, 01:59:12 pm »
SEUL - Roger Federer ha sconfitto Pete Sampras in due set, 6-4 6-3, a Seul nella prima delle tre esibizioni che le due leggende del tennis hanno in programma in Asia questa settimana. Sampras ha ottenuto il primo break del match andando in vantaggio per 4-2 nella prima partita, ma ha subito il ritorno dello svizzero, che ha vinto 10 dei successivi 13 games. (Agr)

sarei curioso di vedere delle immagini per vedere fisicamente sampras come si muove

Offline anthonyarenaBACK

  • Heisman
  • ***
  • Post: 1.350
  • Packers Fan
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #521 il: Novembre 20, 2007, 02:55:39 pm »
non c'è niente su youtube???

Sbiri, io credo che le settimane da numero 1 che contano veramente come record siano quelle consecutive. E lui quel record lo ha già strabattutto. Sinceramente per me conta poco il numero delle settimane in totale, perchè il tennis è cambiato. E' come tentare di battere il record di Connors (mi pare) di tornei vinti. Qualcosa come 107 o giù di lì.
Più concretamente, perchè il tennis è diverso (si devono giocare molti meno tornei per forza), battere il record di Sampras di 64 tornei vinti mi sembra più corretto.
Quindi io vedo nella sua testa solo il record degli slams, il Roland Garros e il record di 64 tornei di Sampras. Fatto ciò, o ne nasce qualcun altro meglio di Roger o lo dovremo eleggere il migliore di tutti i tempi. Perchè è vero come dice Rino Tommasi che voler per forza stabilire chi è il migliore è inutile, ingiusto e improbabile, però con quei numeri, quel tennis così completo, credo che anche tutti quanti gli altri riconoscerebbero la superiorità di Roger.
E per "altri" intendo Pete, John McEnroe, Jack Kramer, Bjorn e Rod Laver.
Loro per la verità già lo dicono... però allora ci sarebbe anche il conforto definitivo dei numeri.

Spero che Rog si sforzi il minimo contro Pete: non vorrei qualche infortuncello... Lo voglio bello carico in Australia. Come ho detto lì potrà dare un messaggio fortissimo a tutti quanti gli altri. E potrebbe da lì incamminarsi verso i record.


Viva i Packs!!!

Offline sbiri

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 16.163
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #522 il: Novembre 20, 2007, 03:11:08 pm »
non c'è niente su youtube???

Sbiri, io credo che le settimane da numero 1 che contano veramente come record siano quelle consecutive. E lui quel record lo ha già strabattutto. Sinceramente per me conta poco il numero delle settimane in totale, perchè il tennis è cambiato. E' come tentare di battere il record di Connors (mi pare) di tornei vinti. Qualcosa come 107 o giù di lì.
Più concretamente, perchè il tennis è diverso (si devono giocare molti meno tornei per forza), battere il record di Sampras di 64 tornei vinti mi sembra più corretto.
Quindi io vedo nella sua testa solo il record degli slams, il Roland Garros e il record di 64 tornei di Sampras. Fatto ciò, o ne nasce qualcun altro meglio di Roger o lo dovremo eleggere il migliore di tutti i tempi. Perchè è vero come dice Rino Tommasi che voler per forza stabilire chi è il migliore è inutile, ingiusto e improbabile, però con quei numeri, quel tennis così completo, credo che anche tutti quanti gli altri riconoscerebbero la superiorità di Roger.
E per "altri" intendo Pete, John McEnroe, Jack Kramer, Bjorn e Rod Laver.
Loro per la verità già lo dicono... però allora ci sarebbe anche il conforto definitivo dei numeri.

Spero che Rog si sforzi il minimo contro Pete: non vorrei qualche infortuncello... Lo voglio bello carico in Australia. Come ho detto lì potrà dare un messaggio fortissimo a tutti quanti gli altri. E potrebbe da lì incamminarsi verso i record.




sì, hai ragione. ma sono ingordo, ed è è il record che mi interessa meno. ma vorrei pure quello  8)

per i torneo vinti in totale, hai ragione di nuovo. i 64 di sampras (adesso ne ha 53) sono l'obiettivo più plausibile e giusto perchè appartengono alla stessa era. vincerne come connors o lendl non sarà più possibile per nessuno, soprattutto perchè adesso il dispendio fisico necessario per vincere un torneo, quale esso sia, non è paragonabile a quello di 25 anni fa

Offline anthonyarenaBACK

  • Heisman
  • ***
  • Post: 1.350
  • Packers Fan
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #523 il: Novembre 20, 2007, 04:42:35 pm »
Credo che il nostro desiderio di vedere Roger vincere e battere i record trascenda dal fatto che siamo tifosi, sbiri? Ad esempio, anni fa io ero tifoso di Becker eppure non riuscivo a non rimanere affascianto da Sampras e a non godere delle sue vittorie. E più tardi mi sono scoperto sostenitore di Sampras quando si trattava di battere record.
Mi succede la stessa cosa, e forse in maniera ancor più forte, per Roger.

Credo che questo sia il sintomo più forte della grandezza di uno sportivo.
NOn v'è dubbio che guardare Sampras e Roger giocare a tennis faccia venire una voglia matta di giocare. Mi spiace dirlo, e ho tanta stima di Rafa, però lui non fa e non farà mai lo stesso effetto, se non ai suoi tifosi e a chi lo prende come modello giovanile.
Non so se mi sono spiegato.
Viva i Packs!!!

Offline sbiri

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 16.163
Re: :::::: TENNIS OFFICIAL TOPIC ::::::
« Risposta #524 il: Novembre 20, 2007, 05:44:50 pm »
Credo che il nostro desiderio di vedere Roger vincere e battere i record trascenda dal fatto che siamo tifosi, sbiri? Ad esempio, anni fa io ero tifoso di Becker eppure non riuscivo a non rimanere affascianto da Sampras e a non godere delle sue vittorie. E più tardi mi sono scoperto sostenitore di Sampras quando si trattava di battere record.
Mi succede la stessa cosa, e forse in maniera ancor più forte, per Roger.

Credo che questo sia il sintomo più forte della grandezza di uno sportivo.
NOn v'è dubbio che guardare Sampras e Roger giocare a tennis faccia venire una voglia matta di giocare. Mi spiace dirlo, e ho tanta stima di Rafa, però lui non fa e non farà mai lo stesso effetto, se non ai suoi tifosi e a chi lo prende come modello giovanile.
Non so se mi sono spiegato.


spero che tu abbia ragione, ma anche se non so quanti anni hai, temo che possa essere un ragionamento influenzato dall'età. io ne ho 36 ed essendo cresciuto con un certo tipo di tennis, non posso non apprezzare uno dai gesti e dallo stile, anche nell'abbigliamento, come quelli di roger.
la prima volta che l'ho visto giocare dal vivo era tutto in bianco, da capo a piedi, se capisci quello che voglio dire era anche esteticamente un atleta quasi d'altri tempi, pur, come dice lombardi, pagando dazio all'era moderna soprattutto nel diritto (un po' di rotazione la mette, non è piatto come quello di sampras, ad esempio).
invece credo che molti giovani siano più attratti dal modello nadal, per l'abbigliamento, i capelli lunghi, i pugnetti, i saltelli e che conseguenza ne imiteranno, o cercheranno di farlo, anche il modo di interpretare il tennis. spero di sbagliare, spero che i modelli che resteranno per sempre siano gli edberg, i becker, i sampras, i federer, ma ho paura che stiamo perdendo questa battaglia.  :(