Autore Topic: alice in catene  (Letto 1062 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

juan13

  • Visitatore
alice in catene
« il: Ottobre 08, 2009, 09:26:13 am »
uscito il 29 settembre il nuovo album.
l'ho comprato l'altro ieri.

si possono dire molte cose.....senza layne non ha senso, ste reunion non servono a niente.....hanno già detto tutto.

bene, per loro la vedo un pò diversamente, la loro carriera discografica è stata cortissima, vista la tossicodipendenza di layne, è da 15 ANNI che non pubblicavano materiale nuovo.....layne è morto ormai da 7 anni..... :'(
è vero, non potranno più toccare le vette di JAR OF FLIES e DIRT, anche per una questione di urgenza espressiva, ma questo album nuovo, BLACK GIVES WAY TO BLUE funziona.
non l'avrei mai detto.....ma funziona.

sembra che il tempo si sia veramente fermato, sembra il 93, e le canzoni sono veramente notevoli.
manca la voce di layne, come poteva non essere così, ma il nuovo cantante ci sà fare alla grande (william duvall), i cori di cantrell sono favolosi, le chitarre gigantesche, le melodie........MALATE.

è 3 giorni che mi sto spaccando le orecchie, e continua a venirmi in mente una frase di un mio amico, ex cantante, che parlando degli aic ha detto: "quando avevo 17 anni i miei amici si facevano gli spinelli e bevevano, io ascoltavo gli alice in chains".


piccolo assaggio:

[youtube=425,350]YNKye2bq38c&feature=related[/youtube]

PS: santana non era a te che piacevano molto? l'hai sentito?

Offline torrisone

  • Hall of Famer
  • *****
  • Post: 10.604
    • Effetto Terra
Re: alice in catene
« Risposta #1 il: Ottobre 08, 2009, 12:00:53 pm »
...interessante, molto. +k

Nel weekend me lo vado ad ascoltare.

AIC sono parte di un periodo fantastico (musicalmente e no) della mia gioventù, Jerry Cantrell merita la mia attenzione.
I once told a player we would sign him for a $500 bonus. His answer was, and I quote: “Well, I only have about $100 now, but I can get you the rest in about a week.” “No,” I answered, “We pay you.”

santanadotson

  • Visitatore
Re: alice in catene
« Risposta #2 il: Ottobre 08, 2009, 08:04:53 pm »
si sono il mio gruppo preferito,per me pero' dovevano cambiare nome per quanto rimangano ottimi musicisti da rispettare,si il cantante e' molto bravo,ho sentito qualcosa ed e di ottimo livello,non poteva essere diversamente

Offline torrisone

  • Hall of Famer
  • *****
  • Post: 10.604
    • Effetto Terra
Re: alice in catene
« Risposta #3 il: Ottobre 08, 2009, 10:24:16 pm »
.
[youtube=425,350]suHEGUOODY8&NR=1[/youtube]
I once told a player we would sign him for a $500 bonus. His answer was, and I quote: “Well, I only have about $100 now, but I can get you the rest in about a week.” “No,” I answered, “We pay you.”

Offline torrisone

  • Hall of Famer
  • *****
  • Post: 10.604
    • Effetto Terra
Re: alice in catene
« Risposta #4 il: Ottobre 08, 2009, 10:29:14 pm »
...serata interessante, c'era pure Chris Cornell (o quel che ne rimane, musicalmente parlando...)

[youtube=425,350]Wp7u_Xl9rmw[/youtube]


e Ben Harper

[youtube=425,350]VwznzvzS1BE[/youtube]

Los Angelini fortunati bastardi, non gli basta Kobe. Pure il concertone.
I once told a player we would sign him for a $500 bonus. His answer was, and I quote: “Well, I only have about $100 now, but I can get you the rest in about a week.” “No,” I answered, “We pay you.”

juan13

  • Visitatore
Re: alice in catene
« Risposta #5 il: Ottobre 09, 2009, 08:56:15 am »
si sono il mio gruppo preferito,per me pero' dovevano cambiare nome per quanto rimangano ottimi musicisti da rispettare,si il cantante e' molto bravo,ho sentito qualcosa ed e di ottimo livello,non poteva essere diversamente

in effetti un cambio di nome non avrebbe creato nemmeno il dubbio....avrebbero riaffrontato il pubblico senza l'aiuto di un nome storico. sono d'accordo.
c'è anche da dire che cmq i 3/4 del gruppo sono ancora lì....

sul fatto che il materiale è di ottimo livello e non poteva essere diversamente invece non mi trovi molto d'accordo.
quando un gruppo si rimette alle proprie composizioni dopo 15 anni....cercando di ricreare il clima, il sound....c'è un rischio di dejavu e autocitazionismo pazzesco.
invece secondo me l'album suona vero e sincero....potente, struggente e dolce come solo gli aic possono essere.

juan13

  • Visitatore
Re: alice in catene
« Risposta #6 il: Ottobre 09, 2009, 09:08:29 am »
...serata interessante, c'era pure Chris Cornell (o quel che ne rimane, musicalmente parlando...)

e Ben Harper

Los Angelini fortunati bastardi, non gli basta Kobe. Pure il concertone.

mitica red mosquito con Ben, meglio dell'originale.
vabbè che suonare la solista meglio di mc....non ci vuole molto....

hunger strike.....che pezzo e che ricordi.


santanadotson

  • Visitatore
Re: alice in catene
« Risposta #7 il: Ottobre 09, 2009, 08:19:17 pm »


sul fatto che il materiale è di ottimo livello e non poteva essere diversamente invece non mi trovi molto d'accordo.
quando un gruppo si rimette alle proprie composizioni dopo 15 anni....cercando di ricreare il clima, il sound....c'è un rischio di dejavu e autocitazionismo pazzesco.
invece secondo me l'album suona vero e sincero....potente, struggente e dolce come solo gli aic possono essere.


va anche detto che cantrell a parte boggy depot che e' un album maggiormente country,in questi anni ha proposto dei cd solisti che sembravan fatti per essere cantati da staley.degradation trip vol 1 e 2 avevavo robert trujillo al basso e  mike bordin batteria,non gli ultimi arrivati e gente che nulla aveva a che vedere con quel genere musicale.eppure se li si ascolta sembrano gli alice in chains.per me possono cambiare l ordine dei fattori ma il prodotto non cambia,gli alice in chains sono cantrell fondalmentalmente per cio' che concerne testi e melodie.per quello non sono sorpreso di un album cosi' e sono convinto allo stesso modo che staley se non fosse morto avrebbe lasciato il gruppo per dedicarsi ai mad season completamente.

juan13

  • Visitatore
Re: alice in catene
« Risposta #8 il: Ottobre 12, 2009, 06:24:33 pm »

va anche detto che cantrell a parte boggy depot che e' un album maggiormente country,in questi anni ha proposto dei cd solisti che sembravan fatti per essere cantati da staley.degradation trip vol 1 e 2 avevavo robert trujillo al basso e  mike bordin batteria,non gli ultimi arrivati e gente che nulla aveva a che vedere con quel genere musicale.eppure se li si ascolta sembrano gli alice in chains.per me possono cambiare l ordine dei fattori ma il prodotto non cambia,gli alice in chains sono cantrell fondalmentalmente per cio' che concerne testi e melodie.per quello non sono sorpreso di un album cosi' e sono convinto allo stesso modo che staley se non fosse morto avrebbe lasciato il gruppo per dedicarsi ai mad season completamente.

cosa avrebbe fatto staley non da morto....e soprattutto da sano non si sa.

per quel che riguarda l'album io ora l'ho sentito abbastanza da riporlo per qualche mese nella mia torre dei cd.
tra 6 mesi o più l'ho riprenderò in mano e lo valuterò ancora meglio.
cmq rimango dell'idea che questo materiale nuovo sia nettamente al di sopra di degradation trip vol.1 e 2.
tu l'hai sentito per intero santana?  cosa ne pensi....

tanti pezzi ottimi, "a looking in view", "chek my brain", "last of my kind"....."take her out"...., ma nache "all secrets known" "your decision": insomma tutto è ad altissimo livello.
mi ripeto, anche a me degradation mi era piaciuto.....ma qua siamo oltre.....

santanadotson

  • Visitatore
Re: alice in catene
« Risposta #9 il: Ottobre 13, 2009, 12:28:16 am »
si si migliore decisamente,lo sto ascoltando anche io abbastanza,degradation trip ha 3-4 gioielli all interno di un tot di canzoni oneste e nulla piu' ,questo sembra superiore.

di staley dicevo cosi perche' ho letto il libro intervista di adriana rubio che hanno fatto uscire dopo la morte,me lo son fatto tradurre che in inglese son carente e mi sembrava molto pesante nelle dichiarazioni verso gli altri della band,voleva abbandonare il gruppo e si arrivava al limite del disprezzo per chi a suo dire faceva scelte dettate unicamente dal business.mi sembra,ma non ci vado da molto, che il libro tradotto sia disponibile in questo sito

http://alternativegrunge.forumfree.net/

pero' ci devono essere delle pass per sbloccare la traduzione e occorre registrarsi e farsele dare dagli amministratori del sito

juan13

  • Visitatore
Re: alice in catene
« Risposta #10 il: Ottobre 13, 2009, 09:02:58 am »
si si migliore decisamente,lo sto ascoltando anche io abbastanza,degradation trip ha 3-4 gioielli all interno di un tot di canzoni oneste e nulla piu' ,questo sembra superiore.

di staley dicevo cosi perche' ho letto il libro intervista di adriana rubio che hanno fatto uscire dopo la morte,me lo son fatto tradurre che in inglese son carente e mi sembrava molto pesante nelle dichiarazioni verso gli altri della band,voleva abbandonare il gruppo e si arrivava al limite del disprezzo per chi a suo dire faceva scelte dettate unicamente dal business.mi sembra,ma non ci vado da molto, che il libro tradotto sia disponibile in questo sito

http://alternativegrunge.forumfree.net/

pero' ci devono essere delle pass per sbloccare la traduzione e occorre registrarsi e farsele dare dagli amministratori del sito


sinceramente io allle parole di staley in quell'intervista non darei troppo peso.
conta che sta parlando un uono con alle spalle più di dieci anni di tossicodipendenza...un sopravvissuto che negli ultimi 7 anni non aveva avuto contatti quasi con nessuno. :'(
è logico in quelle situazioni avercela col mondo, sentirsi diversi......e poi a mio parere gli aic non han mai fatto scelte dettate solamente dal music bussiness......basta vedere che con staley ai box loro sono stati fermi.
pensa di essere in un gruppo di fama mondiale e di aver a che fare col tuo cantante drogato, che non si riprende più per portare avanti un discorso artistico ma anche commerciale.....non è facile, ad un certo punto ti vien voglia di andare avanti senza di lui.....e invece loro, lo hanno aspettato...per 7 anni.
ed anche aver aspettato ben altri 7 anni dopo la morte per riprendere il discorso è stato un grande atto d'amore.
secondo me staley è rimasto nel cuore di tutti loro, a prescindere dalle parole drogate arrivate nal febbraio del 2002 nella famosa intervista.

grazie del link

santanadotson

  • Visitatore
...
« Risposta #11 il: Ottobre 15, 2009, 08:23:21 pm »
[youtube=425,350]4ehLcMvM4-g&feature=channell[/youtube]


bella canzone e bella qualita' del video

juan13

  • Visitatore
Re: ...
« Risposta #12 il: Ottobre 16, 2009, 09:24:41 am »

bella canzone e bella qualita' del video

 :si:

juan13

  • Visitatore
Re: alice in catene
« Risposta #13 il: Ottobre 16, 2009, 10:09:22 am »
facciamoci del male:


[youtube=425,350]l9jX1KAKp78&NR=1[/youtube]


che cazzo di voce!  :'(