Autore Topic: Southern pride: The Dallas Cowboys  (Letto 133777 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Marino

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • *****
  • Post: 11.129
  • Calcio: INTER
  • MLB: CHICAGO CUBS
  • NBA: MIAMI HEAT
  • NCAA F: FLORIDA GATORS
  • NFL: MIAMI DOLPHINS
  • NHL: VANCOUVER CANUCKS
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #195 il: Ottobre 14, 2008, 11:02:35 pm »
Plaxico, guarda che hai ragione. Constatavo semplicemente che la stagione è piena di infortuni per i Qb e le franchigie, salvo rare eccezioni(V.ATLANTA e GREEN BAY), si fidano poco di Qb giovani, soprattutto come Back up. Non mi riferivo al SB stradominato da TAMPA contro OAKLAND ma ad un possibile SB TENNESSEE contro DALLAS. Sul fatto poi che Johnson abbia l'anello e Marino no, credo che il fattore SFIGA sia stato rilevante nella pur fantastica carriera di MARINO, purtroppo. Può cmq capitare che QB non eccelsi vincano l'anello.Tu ricordavi la difesa di TAMPA come la più spietata mai vista al SB, io ricordo invece quella di Baltimore che permise ad un certo Trent DILFER di vincere l'anello. E DILFER venne tagliato dopo la vittoria al SB, nonostante una buonissima prova al SB. Certo non considero DILFER un esempio di QB da seguire, mentre ho un discreto ricordo del Johnson vittorioso al SB. Per Collins, ricordo bene i primi anni a Carolina e non era male, poi l'ho perso un po'di vista. Non era affatto malvagio, anche se forse Brunell(parlando dell'altra Expansion di metà anni 90)a Jacksonville mi piaceva di più.

Bye
MARINO

Offline spud_2011

  • Pro Bowler
  • ***
  • Post: 6.580
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #196 il: Ottobre 14, 2008, 11:03:50 pm »
acquisito il secondo roy williams alla squadra..... wr, detroit in cambio di un primo un terzo e un sesto round pick....  :o :o

http://blogs.nfl.com/category/adam-schefter/

williams mi sembra il complemento perfetto di TO...

adesso voglio vedere le difese come faranno a tenere a bada TO, williams, witten e la coppia di RB dei bovari contemporanemente......

certo un bel grattacapo...  :adler: :adler:

un tassello fondamentale è andato a posto.. certo a un prezzo alto..  :'( me per roy williams ne è valsa la pena sicuramente  :sbav:
(have faith in romo...)  :mapor: :pliiiis:

Offline Davide

  • Veteran
  • ***
  • Post: 3.375
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #197 il: Ottobre 14, 2008, 11:19:29 pm »
primo terzo e sesto round?!?! ... ma non e` un po` troppo?!? .....  :mmm2:

Offline spud_2011

  • Pro Bowler
  • ***
  • Post: 6.580
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #198 il: Ottobre 14, 2008, 11:23:34 pm »
primo terzo e sesto round?!?! ... ma non e` un po` troppo?!? .....  :mmm2:

oh.... roy williams... forse una delle mani migliori della nfl... ed era il tassello che mancava all'attacco..... certo che è tanto ma altrimenti chi te lo dava....?
 :goodboy: :plaxico:

e poi c'è da considerare la lista degli infortunati che sicuramente avrà giocato qualcosa nella trattativa:

tony romo 4W
felix jones 3/4W

sam hurd possibile IR
anthony spencer stiramento
terence newman ernia
mat mcbriar possibile IR
roy williams, s braccio
(have faith in romo...)  :mapor: :pliiiis:

Offline takeo

  • Senior
  • **
  • Post: 562
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #199 il: Ottobre 14, 2008, 11:41:36 pm »
A me Williams piace da morire e ho sperato fino all'ultimo che finisse agli Eagles, però Jerry Jones lo ha strapagato . . . Se consideri che Randy Moss è costato ai Pats una quarta scelta e che ha avuto una sola stagione da 1.000 yds in carriera, 2 conti te li fai.
In più sono curioso di vedere come reagirà Owens alla notizia (e alla diminuzione di palloni).

Fantastico il commento di un tifoso letto su un forum:
"Ora Brad Johnson avrà 2 wr liberi su cui lanciare, quando verrà atterrato dai DL avversari"

Offline spud_2011

  • Pro Bowler
  • ***
  • Post: 6.580
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #200 il: Ottobre 14, 2008, 11:47:43 pm »
A me Williams piace da morire e ho sperato fino all'ultimo che finisse agli Eagles, però Jerry Jones lo ha strapagato . . . Se consideri che Randy Moss è costato ai Pats una quarta scelta e che ha avuto una sola stagione da 1.000 yds in carriera, 2 conti te li fai.
In più sono curioso di vedere come reagirà Owens alla notizia (e alla diminuzione di palloni).

Fantastico il commento di un tifoso letto su un forum:
"Ora Brad Johnson avrà 2 wr liberi su cui lanciare, quando verrà atterrato dai DL avversari"

infatti la linea offensiva di dallas è una delle peggiori della NFL..  8:)

bè se facciamo il paragone con NE la coppia moss-welker è stata acquisita li tramite trade... proprio come quella TO-williams... e i risultati sono stati eccezionali..

cmq per la questione TO: quando metti una bestia come roy williams nel tuo lineup il tuo ricevitore principale ne beneficia e basta... quanti TD l'hanno scorso per moss??  :adler:
(have faith in romo...)  :mapor: :pliiiis:

Offline moss84

  • Dinasty League Staff
  • Hall of Famer
  • ***
  • Post: 15.272
  • " cazzo che idea! "
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #201 il: Ottobre 15, 2008, 12:02:31 am »
infatti la linea offensiva di dallas è una delle peggiori della NFL..  8:)

bè se facciamo il paragone con NE la coppia moss-welker è stata acquisita li tramite trade... proprio come quella TO-williams... e i risultati sono stati eccezionali..

cmq per la questione TO: quando metti una bestia come roy williams nel tuo lineup il tuo ricevitore principale ne beneficia e basta... quanti TD l'hanno scorso per moss??  :adler:

...non vorrei smorzare gli entusiasmi in casa del mio amico Spud , ma per me Williams e' mezzo rotto e vi hanno venduto un bel bidoncino...fara' credo il terzo WR dietro a T.O e Crayton, potrebbe liberare spazio per questi due vero, pero' niente di piu'...( non sono un grosso esperto e potrei anche sbagliarmi ...)

... :popcorn:

Offline spud_2011

  • Pro Bowler
  • ***
  • Post: 6.580
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #202 il: Ottobre 15, 2008, 12:19:40 am »
...non vorrei smorzare gli entusiasmi in casa del mio amico Spud , ma per me Williams e' mezzo rotto e vi hanno venduto un bel bidoncino...fara' credo il terzo WR dietro a T.O e Crayton, potrebbe liberare spazio per questi due vero, pero' niente di piu'...( non sono un grosso esperto e potrei anche sbagliarmi ...)

... :popcorn:

 :adler: :adler: :gufata: :gufata: :wooohohuu: :popcorn:
(have faith in romo...)  :mapor: :pliiiis:

Plaxico

  • Visitatore
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #203 il: Ottobre 15, 2008, 01:58:30 am »
Plaxico, guarda che hai ragione. Constatavo semplicemente che la stagione è piena di infortuni per i Qb e le franchigie, salvo rare eccezioni(V.ATLANTA e GREEN BAY), si fidano poco di Qb giovani, soprattutto come Back up. Non mi riferivo al SB stradominato da TAMPA contro OAKLAND ma ad un possibile SB TENNESSEE contro DALLAS. Sul fatto poi che Johnson abbia l'anello e Marino no, credo che il fattore SFIGA sia stato rilevante nella pur fantastica carriera di MARINO, purtroppo. Può cmq capitare che QB non eccelsi vincano l'anello.Tu ricordavi la difesa di TAMPA come la più spietata mai vista al SB, io ricordo invece quella di Baltimore che permise ad un certo Trent DILFER di vincere l'anello. E DILFER venne tagliato dopo la vittoria al SB, nonostante una buonissima prova al SB. Certo non considero DILFER un esempio di QB da seguire, mentre ho un discreto ricordo del Johnson vittorioso al SB. Per Collins, ricordo bene i primi anni a Carolina e non era male, poi l'ho perso un po'di vista. Non era affatto malvagio, anche se forse Brunell(parlando dell'altra Expansion di metà anni 90)a Jacksonville mi piaceva di più.

Bye
MARINO

Il discorso è complessissimo. Dilfer viene sempre preso ad esempio come qb scarso che ha vinto un superbowl, eppure Dilfer - almeno dalle mie letture - è un qb molto stimato nell'ambiente e, oltretutto, è uno di quei qb a cui si chiede il tipo di gioco più difficile per un qb: giocare senza ritmo, giocare per dare una cadenza alla squadra. Potremmo veramente addentrarci in una disquisizione appassionante, fatta già numerose volte ma comunque molto stimolanji. 

Per il resto avevo letto "rischiamo di rivedere Johnson e Collins", svista mia, sorry.  :secchio:

@ Spud: Roy Williams è un ricevitore con doti eccezionali, io avrei fatto carte false per averlo. Non so se sia acciaccato, dubito che i cowboys prendano un pacco così, e poi Detroit ha già un #1 e pensa a ricostruire la squadra dal draft. Ci sta.

Infine su Romo: non capisco perché si possa sostenere solamente che è un fenomeno oppure un brocco. A me Romo sembra un qb che ha grande istinto, gioca in un ottimo attacco, ha un'ottima linea ed è uno che si alimenta del proprio gioco. E' un qb molto emotivo, nel bene e nel male. A me piace, non da impazzire, ma piace. Dire che è meglio di Aikman mi sembra azzardatello: Romo non ha ancora vinto una partita di playoff (anzi, l'ha persa lui, su...) mentre Troyone ha vinto tre suppabboll ed è nella halloffeim. Insomma, Ciarlino lascia perdere il vino...

Offline Bonnie Prince Charlie

  • Rookie
  • ***
  • Post: 2.827
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #204 il: Ottobre 15, 2008, 09:46:10 am »
come giustamente tu fai notare i metri di giudizio per un qb variano e sono alla fine di tutti questi mille discorsi intrapresi negli anni, squisitamente SOGGETTIVI....

Tom brady è un grand qb ma a livello emozionale mi trasmette zero

le stronzate le fanno tutti i qb... manning contro new england quanti intercetti ha lanciato nei playoff di qualche anno fa?
tu consideri rottislbergher il piu grande qb di tutti i tempi ma quanto di questo giudizio è dovuto al  fatto che gioca a pitsburgh? se giocava con i cleveland browns lo veneresresti all stesso modo?

in sostanza tutti sti discorsi che fate cambierebbero se il giocatore giocasse nella squadra che seguite o per cui tifate... quindi alla fine è solo fuffa o minestra riscaldata...e nella maggior parte dei casi rosicamento.


Bonnie Prince Charlie owner dei TATUNGAGAS

Offline Bonnie Prince Charlie

  • Rookie
  • ***
  • Post: 2.827
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #205 il: Ottobre 15, 2008, 09:46:41 am »
bel problema ora al fantasy senza qb...  :adler:


Bonnie Prince Charlie owner dei TATUNGAGAS

Offline groalbe

  • Hall of Famer
  • *****
  • Post: 14.934
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #206 il: Ottobre 15, 2008, 10:33:54 am »
Citazione
tu consideri rottislbergher il piu grande qb di tutti i tempi
esattamente 6 settimane fa dissi che un certo Matt Ryan sarebbe diventato "qualcuno" e fui preso per pazzo e mi hanno detto di aspettare test più probanti di KC Chiefs...  :nonnino:
Intanto nessuno ha fatto quanto lui dopo 6 giornate e se rivedete per intero la gara di domenica scorsa sul td di Chicago a 11 secondi dalla fine quando lo scoramento prese il sopravvento nello Georgia Dome e nell'altra panca si consumavano high five e facce sorridenti  ;D il signorino in questione infila il casco, dà due ceffoni scuotendo la propria OL e ha cambiato la partita come un predestinato...già predestinato! Come lo chiamereste un Qb che al primo lancio fa un td pass di 70 yards???  :goodboy:
semplicemente entusiasmante! Mi sembra molto equilibrato e un ragazzo serio, il braccio, la mobilità e la visione non gli mancano.. Se gli costruiscono una squadretta a modo (come l'ebbe Rothliesberger al primo anno ndr) si toglierà più di uno sfizio..  :excelent:
                                    

Offline sbiri

  • Moderatore della sezione
  • Hall of Famer
  • ****
  • Post: 16.163
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #207 il: Ottobre 15, 2008, 10:38:00 am »
mi pare che il discorso di plaxico avesse un senso. straparla quando vede big ben, ma su romo ha ragione. è un giocatore eccitante, istintivo, di sicuro talento, spettacolare, e pare avere la faccia tosta giusta
d'altra parte fa ancora un sacco di sciocchezze, non è molto disciplinato, butta via palloni (e lasciamo stare i paragoni con gli intercetti di manning nel gelo e nella neve di foxborough a gennaio nei play-off contro QUEI patriots, sono situazioni un po' diverse...), e non ha ancora vinto non dico un sb ma nemmeno una bella partita di play-off

credo che diventerà molto bravo, credo che imparerà a essere più accorto, a rischiare meno (anche la propria inclumità fisica). però è un salto di qualità che deve ancora compiere

ah, non so se brady trasmette emozioni, ma so che purtroppo vince le partite. alla lunga un po' conta...  :secchio:

Plaxico

  • Visitatore
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #208 il: Ottobre 15, 2008, 12:52:07 pm »
Brady deve molto alla linea e a Belichick. Con un centesimo dei contatti che prendono altri qb, che non nomineremo mai, è andato giù per tutta la stagione. C'è anche un fattore sfiga, per carità. Brady è, comunque, un qb che ha dimostrato con i fatti di avere i coglioni squadrati, cosa che altri qb molto più reclamizzati (e reclamizzanti  :adler:) non hanno dimostrato quasi mai.

Io non considero affatto Ravensburger il qb migliore di tutti i tempi, non mi passa neanche per l'anticamera del cervello. Ciarlino è un buontempone. Lo considero solamente il qb più completo da quando ha messo piede nella Nfl (escludendo ovviamente Favre, che fa parte della categoria leggende), per motivi che sono sotto gli occhi di tutti e che solo chi non vuole vedere o è incompetente non coglie  :adler: Ravensburger è molto più completo di Peyton Manning ad esempio, che in più ha la tecnica di base, Harrison e Wayne, la fanfara mediatica e un ruolo da protagonista in circa 40 spot televisivi. Non dimentichiamoci mai che l'informazione, diciamo dal '90 in poi, ha ampliato in maniera drammatica i modi in cui il singolo grande atleta (o presunto tale) diventa una star mediatica che va oltre lo sport. Peyton Manning se avesse avuto la faccia di Ribery non avrebbe avuto la fama che ha, in parte ingiustificata (il fratello Eli in 5 anni ha fatto molto più di Peytone, che fino al suppaboll vinto in particolare dalla difesa e da Addai, ricordiamolo sempre, ha fallito sempre).  :secchio:

Discorso Ryan. Una cosa è certa, questo ragazzo dà l'impressione di avere un grande spessore, trasmette una sensazione particolare, di chi davanti ha una strada ben definita. Il fatto che commetta spesso delle grosse leggerezze è cosa naturale per un rookie, ma contrariamente a quanto si sostiene per credenza popolare Ryan può sbagliare (e gli errori passano inosservati) perché lancia molto e, quindi, ha la possibilità di rifarsi. Dilfer, per tornare all'esempio classico, non aveva margine di errore. Così come non aveva margine di errore il Rottlamburger del primo anno, che finì con il record di %completi per un rookie migliorando il record di tale Dan Marino :goodboy: Se io fossi un qb preferirei sempre farmi una partita con 35/40 tentativi a partita piuttosto che 14/20 di cui l'80% su terzi e lunghi con azioni di lancio dichiarate. Statene certi, ogni qb (rookie o meno) preferisce lanciare su primo down, perché su 1&10 la difesa nella stragrande maggioranza dei casi non adotta accorgimenti particolari ma si sistema in base.


Offline torrisone

  • Hall of Famer
  • *****
  • Post: 10.604
    • Effetto Terra
Re: Southern pride: The Dallas Cowboys
« Risposta #209 il: Ottobre 15, 2008, 01:44:30 pm »
...non è giusto sprecare 'sto popò di discussione nel topic dei bovari  :del:
I once told a player we would sign him for a $500 bonus. His answer was, and I quote: “Well, I only have about $100 now, but I can get you the rest in about a week.” “No,” I answered, “We pay you.”