Autore Topic: IFL  (Letto 5318 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Davide

  • Veteran
  • ***
  • Post: 3.375
Re: IFL
« Risposta #15 il: Marzo 30, 2009, 04:44:23 pm »
ma e` una mia impressione o a vedere solo dai risultati le partite sono mediamente piu` equilibrate quest'anno?

Offline Marino

  • Hall of Famer
  • *****
  • Post: 10.829
  • Calcio: INTER
  • MLB: CHICAGO CUBS
  • NBA: MIAMI HEAT
  • NCAA F: FLORIDA GATORS
  • NFL: MIAMI DOLPHINS
  • NHL: VANCOUVER CANUCKS
Re: IFL
« Risposta #16 il: Marzo 30, 2009, 06:55:21 pm »
pare di sì. Meglio così per il Campionato.

Offline maz

  • Senior
  • **
  • Post: 560
Re: IFL
« Risposta #17 il: Marzo 30, 2009, 07:23:51 pm »
Citazione
ma e` una mia impressione o a vedere solo dai risultati le partite sono mediamente piu` equilibrate quest'anno?

in effetti cosi sembra...
è bello anche il fatto che le partite spesso, rivelano risultati inaspettati!
non lasciare mai che la paura di perdere ti impedisca di vincere!
ogni maledetta domenica o si vince o si perde resta da vedere se si vince o si perde da uomini!

Offline Piergiu74

  • Pro Bowler
  • ***
  • Post: 6.437
Re: IFL
« Risposta #18 il: Marzo 31, 2009, 10:35:38 am »
Sarebbe bello capirne il senso... :excelent:

Offline maz

  • Senior
  • **
  • Post: 560
Re: IFL
« Risposta #19 il: Marzo 31, 2009, 02:17:28 pm »
forse le squadre hanno cominciato a puntare anche sulla difesa e non solo sull'attacco,
forse gli americani di quest'anno non sono esplosivi come quelli dell'anno scorso... boh!
non lasciare mai che la paura di perdere ti impedisca di vincere!
ogni maledetta domenica o si vince o si perde resta da vedere se si vince o si perde da uomini!

Offline Druso

  • Heisman
  • ***
  • Post: 1.772
  • MORS MEA 'TACCI TUA
    • McVini blog
Re: IFL
« Risposta #20 il: Aprile 03, 2009, 02:03:37 am »
forse le squadre hanno cominciato a puntare anche sulla difesa e non solo sull'attacco,
forse gli americani di quest'anno non sono esplosivi come quelli dell'anno scorso... boh!

O forse alcune squadre hanno ridotto il gap  ;D ;D ;D

Offline maz

  • Senior
  • **
  • Post: 560
Re: IFL
« Risposta #21 il: Aprile 04, 2009, 03:27:06 pm »
fine dei primi due quarti a catania

elephants 7 - warriors 12
non lasciare mai che la paura di perdere ti impedisca di vincere!
ogni maledetta domenica o si vince o si perde resta da vedere se si vince o si perde da uomini!

Offline maz

  • Senior
  • **
  • Post: 560
Re: IFL
« Risposta #22 il: Aprile 04, 2009, 04:49:05 pm »
finale:

elephants 13 - warriors 25  :clap: :yeahban:
non lasciare mai che la paura di perdere ti impedisca di vincere!
ogni maledetta domenica o si vince o si perde resta da vedere se si vince o si perde da uomini!

Offline maz

  • Senior
  • **
  • Post: 560
Re: IFL
« Risposta #23 il: Aprile 05, 2009, 05:59:05 pm »
a roma

marines 31 - lions 14

tre sconfitte in 4 partite per i leoni (anche se hanno incontrato giants, panthers e marines tre delle più forti squadre del campionato)  che siano a rischio i playoff a questo punto???
non lasciare mai che la paura di perdere ti impedisca di vincere!
ogni maledetta domenica o si vince o si perde resta da vedere se si vince o si perde da uomini!

Offline maz

  • Senior
  • **
  • Post: 560
Re: IFL
« Risposta #24 il: Aprile 05, 2009, 08:04:35 pm »
Panthers-Doves 43 a 16
Dolphins-Rhinos 36 a 35
non lasciare mai che la paura di perdere ti impedisca di vincere!
ogni maledetta domenica o si vince o si perde resta da vedere se si vince o si perde da uomini!

Offline sig.bukowski

  • Junior
  • **
  • Post: 400
  • Calcio: Parma
  • NFL: Saints
Re: IFL
« Risposta #25 il: Aprile 12, 2009, 05:49:02 pm »
VI giornata campionato IFL
Giants Bolzano - Panthers Parma: 36-38
Lions Bergamo - Doves Bologna: 42-14
Marines Lazio - Hogs Reggio Emilia: 27-31

E' una stagione straordinaria quella 2009 della IFL: colpi di scena, niente di scontato, tutto in disussione, tanto divertimento e spettacolo. La conferma arriva dalla sesta giornata che costringe i Giants a dire addio alla perfect season, caduti sotto la zampata dei Panthers Parma. Un field goal a 3 secondi dalla fine consegna ai ducali una vittoria importantissima che rimette tutto in discussione su chi sarà la prima della classe in regular season.

Partita equlibratissima, quella giocata allo stadio Europa di Bolzano e segnata da una serie di botta e risposta tra le due formazioni, sempre pronte a controbattere le mosse dell'avversario. Al riposo i Panthers sono in vantaggio 14-21 dopo un primo tempo di grande intensità e tattica. Nella ripresa subito la risposta dei Giants che riescono nel terzo quarto a tenere a O gli ospiti. Una serie di colpi di scena si susseguono nell'ultimo quarto: se i Panthers vanno a segno i Giants rispondono. A circa un minuto dalla fine i padroni di casa sono sotto 28-35, ma non si arrendono e segnano con Marty il td che gli consente di farsi sotto 34-35. Alla squadra di coach Tisma non resta che tentare la trasformazione da due e ci riesce. Sembra fatta: i Giants passano avanti 35-36 e le lancette dell'orologio segnano una manciata di secondi alla fine.A quel punto riesce un bel pass di Craddock su Emanuele Gravesi che porta i Panthers vicini alle 10 yard avversarie. La squadra si prepara al field goal e la tensione in mezzo al campo si taglia con il coltello. Gravesi calcia in mezzo ai pali per la vittoria finale degli ospiti: 35-38
Tornano alla vittoria i Lions Bergamo che sul proprio terreno di gioco sconfiggono 42-14 i Doves Bologna. In prospettiva playoff era una partita senza appelli quella di oggi per i campioni d'Italia in carica, costretti a vincere dopo aver già accumulato tre sconfitte nel corso della stagione. La squadra ha reagito contro un avversario certamente non facile e, infatti, i Doves nel primo tempo hanno retto molto bene. Le squadre sono andate al riposo sul 21-14 per gli elmetti oro, con un sostanziale equilibrio in campo tenuto (i bolognesi si sono anche trovati in vantaggio 7-14). Poi nella ripresa i bergamaschi hanno ingranato la quarta: difesa attenta e l'attacco incerto delle precedenti gare ha finalmente cominciato a macinare punti, anche grazie all'arrivo in cabina di regia di Scott MacKey, il qb che ha portato i Lions alla vittoria scudetto lo scorso anno. La società conferma l'head coach Barth Barnard, che era chiamato necessariamente a vincere questo match.

Grande carica in casa Hogs per l'importante vittoria contro i Marines Lazio, sconfitti sul proprio terreno di gioco 27-31. Dopo gli straordinari successi contro Panthers e Lions, i capitolini si devono arrendere a una squadra capace di mettere in difficoltà chiunque. Hogs partiti subito bene con due td di Mittash (entrambi trasformati) e un field goal da tre punti, ma la reazione dei Marines non si è fatta attendere e le squadre sono andate al riposo sul 14-17 per gli ospiti. Nella ripresa gli Hogs hanno saputo allungare portandosi 20-31 e non è bastata nel finale la reazione dei padroni di casa costretti alla resa 27-31.
 



" Ecco il problema di chi beve, pensai versandomene un altro: se succede qualcosa di brutto si beve per dimenticare; se succede qualcosa di bello si beve per festeggiare; se non succede niente si beve per far succedere qualcosa."

Offline maz

  • Senior
  • **
  • Post: 560
Re: IFL
« Risposta #26 il: Aprile 20, 2009, 06:10:44 pm »
rhinos 21 - warriors 14

diciamo che stare in piedi era già di per se una bella gara nel riscaldamento prepartita, considerando che non ha mai smesso di piovere direi che la situazione in campo si sia fatta molto critica...
era la mia prima volta al vigorelli e non posso dire che giocare in uno stadio con quelle tribune, anche se vuote mette una certa soggezione, veramente bello, ma basta abbassare lo sguardo per tornare a capire che non è uno stadio da football... il campo era una moquette inzuppata, le panchine erano pericolosamente vicine alle linee laterali del campo, e col campo cosi scivoloso, molti ci sono finiti contro, le grate ai bordi erano pericolosissime, infatti anche caleb (uno tra tanti) se n'è portato i segni a casa...
non mi dispiacerebbe giocare in un impianto (parlando delle gradinate) di quel genere, ma il campo è tutto da rifare...
detto questo, loro scivolavano come noi, speriamo di rialzarci al più presto!

Citazione
Tanta amarezza in casa Hi-Tech Media Warriors per una sconfitta inaspettata in quel di Milano: finisce 21-14 per i Rhinos, con i bolognesi condannati dagli errori difensivi del primo tempo, da un terreno insidioso e anche da qualche decisione arbitrale discutibile. Senza dimenticare le assenze pesanti dei due ricevitori titolari Magrini e Parlangeli, del capitano della difesa Fabrizio Chiappini e dell’altro difensore Cira. E’ soprattutto la difesa a risentire delle assenze in un primo tempo decisamente svagato: i Rhinos infatti vanno a segno due volte, con il ricevitore Sisillo (td pass da 50 yards di Meier) e con una corsa lunga del runningback Jason Butler. Gli uomini di Simrell reagiscono con il touchdown su corsa di Tommaso Arena ma prima dell’intervallo lungo è ancora una corsa di Butler a punire i bolognesi per il momentaneo 21-7 di metà gara. Nel secondo tempo arriva la reazione guerriera, ma ci sono ancora problemi con il terreno impregnato d’acqua del Vigorelli: nonostante tutto nel terzo quarto arriva il Td su corsa di Tommaso Arena per il 21-14 che fa sperare coach Simrell. Un fumble ricoperto dai Guerrieri regala una chance per il pareggio ai bolognesi, ma sul più bello Meyer (non esaltante la sua prova) scivola sul terreno viscido e il drive della speranza sfuma, consegnando la vittoria a Milano. Nel dopogara commenta la sfida un arrabbiato Maurizio Benassi, presidente dei Warriors: «Per noi è una sconfitta amara, maturata non proprio al 100% per fasi di gioco: recrimino per un arbitraggio molto scarso, non si possono non vedere falli eclatanti e vedere falli inesistenti a nostro sfavore. Inoltre il campo del Vigorelli era impossibile, pregno d’acqua, non si riusciva a stare in piedi. Nonostante questo e nonostante le assenze importanti abbiamo perso di stretta misura, sono comunque contento dei miei ragazzi: peccato solo per la reazione tardiva. Siamo entrati in partita tardi, potevamo fare di più». In chiusura, “infortunio” anche per il ds e assistant coach Argondizzo, anch’esso vittima di una scivolata, anche se in spogliatoio. Non era decisamente giornata.
non lasciare mai che la paura di perdere ti impedisca di vincere!
ogni maledetta domenica o si vince o si perde resta da vedere se si vince o si perde da uomini!

Offline Druso

  • Heisman
  • ***
  • Post: 1.772
  • MORS MEA 'TACCI TUA
    • McVini blog
Re: IFL
« Risposta #27 il: Maggio 31, 2009, 12:52:29 am »
Doves - Warriors 17 - 0

Classica partita dai due volti: molto bella per i primi 2/4 e noiosa negl'ultimi 2 in cui si segnala solo un "numero" di Terrell Williams che salta letteralmente un avversario.

Maz, non ho mai visto i Warriors quest'anno prima di stasera e volevo chiedere: Ma i tanti incompleti che avete fatto, sono da imputare alla serata sfortunata o perchè solitamente puntate più sulle corse ?

Offline maz

  • Senior
  • **
  • Post: 560
Re: IFL
« Risposta #28 il: Giugno 01, 2009, 01:35:24 pm »
quest'anno forse sbagliando abbiamo puntato più sui lanci, rispetto all'anno scorso dove correvamo di più...

i tanti incompleti purtroppo non sono una novità, a mio parere sono frutto di una serie di scelte sbagliate (schemi, letture, forse anche il QB stesso....), però devo dire che contro i doves sono stati causati anche da OTTIME secondarie con pippi #17 e il #43 che marcavano benissimo senza contare l'#8 e anche perchè c'era quasi sempre una doppia copertura su notario e parlangeli
non lasciare mai che la paura di perdere ti impedisca di vincere!
ogni maledetta domenica o si vince o si perde resta da vedere se si vince o si perde da uomini!

Offline Druso

  • Heisman
  • ***
  • Post: 1.772
  • MORS MEA 'TACCI TUA
    • McVini blog
Re: IFL
« Risposta #29 il: Giugno 01, 2009, 02:13:25 pm »
quest'anno forse sbagliando abbiamo puntato più sui lanci, rispetto all'anno scorso dove correvamo di più...

i tanti incompleti purtroppo non sono una novità, a mio parere sono frutto di una serie di scelte sbagliate (schemi, letture, forse anche il QB stesso....), però devo dire che contro i doves sono stati causati anche da OTTIME secondarie con pippi #17 e il #43 che marcavano benissimo senza contare l'#8 e anche perchè c'era quasi sempre una doppia copertura su notario e parlangeli

Pensa che il #43 giocava come ricevitore fino ad un paio di mesi fà  :si: :si: :si: