Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs.php on line 1088

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs.php on line 1130

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs.php on line 1179

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs.php on line 1195

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs.php on line 1214

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs.php on line 1225

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs.php on line 1299

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs.php on line 1310

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs.php on line 1386

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs.php on line 1485

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs.php on line 1510

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs.php on line 1547

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs.php on line 1578

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs.php on line 1589

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /membri/nfiforum/Sources/Subs-WikiBBC.php on line 16
Pagina di stampa - superbowl italiano 2012

NFL Fans Italia Forum - Community di appassionati di Football Americano

NFL Fans Italia => Football Italiano => Topic aperto da: lance - Luglio 10, 2012, 07:55:06 pm

Titolo: superbowl italiano 2012
Inserito da: lance - Luglio 10, 2012, 07:55:06 pm
per la prima volta mi sono visto una partita di football italiano e,meno male che era la finale:
ok non siamo in america ma mi aspettavo di piu' e non solo come idea mia ma anche per i sentito dire .

ho seguito attentamente i primi 2 quarti,difese assolutamente mediocri,in due quarti non c'e' stato neanche un 4°down al punt!
elephant senza un vero e proprio kicker e si e' sentito,giochi lenti ,placcaggi molli mamma mia.
per non parlare dei lanci del qb di catania,la palla si muoveva in aria come una trottola impazzita,praticamente noi cialtroni del forum al raduno dell'anno scorso abbiamo fatto meglio,compreso joker.

insomma,tanti punti si ma che delusione e che mediocrita'!

per gli altri due quarti ho preferito portare il cane a spasso...qualcuno ha visto la partita?
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Pats92 - Luglio 10, 2012, 08:18:04 pm
Io e concordo con la tua analisi...difese un po allegre per così dire...però tieni conto che il livello è quello che è...il difensore migliore dei panthers ha 40 anni mi pare...quindi accontentiamoci  :ahahah:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Axel - Luglio 10, 2012, 09:32:24 pm
al secondo quarto già dormivo  :adler:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Marino - Luglio 10, 2012, 10:44:53 pm
Raga' siete un "attimino"( e uso un eufemismo) impietosi. Ovviamente il paragone tra NFL e il nostro campionato è impossibile così come lo è quello tra il nostro campionato e quello universitario americano e non parlo di grandi università. IL FA è per gli americani come il calcio da noi e se loro hanno compiuti progressi impensabili fino ad una ventina di anni fa, è perchè ci hanno investito tempo e soprattutto danaro. Da noi in tutti gli sport che non siano il calcio ci si arrangia come si può. Personalmente è un po' di anni che seguo i Panthers e la finale di quest'anno mi ha convinto più di quella dell'anno scorso. Detto questo possiamo discutere delle difese o della difficoltà nel trovare validi kicker o del peso degli americani in squadra ma per vedere progressi bisognerebbe fare un lavoro a livello giovanile a tappeto magari cominciando a praticare questo sport con le protezioni dalle medie almeno.
Giusto per rendere l'idea delle difficoltà che incontrano gli sport minori.... difronte alla proposta di inserire il cugino"Rugby" nel P.O.F. scolastico della scuola elementare di mio figlio, la risposta del preside è stata: ".....non è possibile perchè i genitori anni fa lo hanno respinto perchè troppo violento".....detto questo i miei giocano entrambi a rugby e vi assicuro che ci giocano ragazzini dai 4 anni in su!!!!!
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Joe Cool - Luglio 10, 2012, 11:38:50 pm
Mah, il livello basso del gioco non mi ha stupito, ci sta considerati i soldi (pochi) che circolano e i pochi praticanti.

Mi stupisce invece che non ci sia un cavolo di kicker. Come fa una squadra di primo livello a far calciare il QB americano che per altro non è capace? In un paese di calciatori?? Ma ci vado io che gioco in terza categoria a calciare diobò (per altro calcio spesso sopra la traversa, ahimè  :ahahah:  )!
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Pats92 - Luglio 11, 2012, 12:38:21 am
a un certo punto ogni kick return del numero 2 dei panthers era TD o comunque un ritorno di una 50ina di yards  :duck: :duck: :duck:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Axel - Luglio 11, 2012, 01:40:24 am
quel che dici è giusto Marino, però bisogna discutere di quel che è...e non di quello che potrebbe essere.
Siamo un paese schiavo di una mentalità prettamente calcistica...che per tradizione e carenze di vedute rimarrà ancorato ad essa ancora per parecchi anni. C'è poco da fa..
Poi... io amo alla follia sto sport, ma sinceramente non invoglierei mio figlio preadolescente a praticarlo. Non so quanti di voi si prenderebbero sta responsabilità...


ps: è inammissibile sbagliare 4 PAT su 4 (almeno quelli che ho visto io) in una finale di campionato...da un americano per giunta  :mapor:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Marino - Luglio 11, 2012, 09:54:52 am
I miei come detto giocano a rugby. Ci si può far male come in qualsiasi altro sport.Certo nel FA gli impatti possono essere più traumatici però mi pare che alla fine, per fortuna, quelli gravi sono pochi. Guardando l'intero paronama sportivo ci sono Football Australiano/Gaelico o l'Hurling che a volte sembrano tremendamente più d'impatto. Chi li ha praticati (conosco un allenatore irlandese che li ha giocati all'università) ne riconosce comunque il valore formativo. Per quanto riguarda il valore del FA nostrano bisogna apprezzarne l'impegno organizzativo oppure il fatto che squadre come Parma stanno curando il settore giovanile con l'inserimento di elementi come Monardi, nella posizione di Qb, piuttosto che puntare direttamente sul classico Qb americano.
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: moss84 - Luglio 11, 2012, 11:29:10 am
Mah, come ho scritto anche su altri forum fare dei paragoni e' impietoso, chi come noi ha negli occhi stagioni e stagioni di NFL e' normale che di fronte ad una partita di football americano italiano resta piu' o meno sorpreso o deluso.
Bisogna quindi cercare di svuotarsi dal contenuto da tifoso NFL e valutare le cose viste riconducendole solo nella misura di quell' evento fine a se stesso.
Io per esempio ho assistito alla partita con un mio amico che non ha mai visto football NFL e la prova e' che lui si e' divertito molto, ha seguito la partita anche piu' del sottoscritto che dopo l' intervallo ha capito come stavano andando le cose a livello di forze in campo e difese al lumicino.
Detto questo io considero che al costo di 10 euro (cifra secondo me piu' o meno ridicola se pensiamo che per assistere ad un circo improvvisato per bambini da artisti di strada il giorno dopo, alla fin fine tra mancia e zucchero filato, ho speso 15 euro) hai assistito ad un evento sportivo di circa 4 ore.
Oddio i confort allo stadio non e' che siano stati di elevata qualita' , pero' considerando la compagnia di Marino & family (simpaticissimi) e il pubblico variopinto non mi e' dispiaciuta come giornata.
Ovvio che quando il mio amico e' andato in visibilio per Jaycen Spears gli ho simpaticamente ribattuto << bhe non hai mai visto Peterson >>, o quando all' inizio la Simonetta Spiri e' scomparsa tra le note di Star Spangled Banner a me e' venuta in mente la stupenda Faith Hill al Super Bowl XXXIV *, pero' bisogna riconoscere le prestazioni dei singoli ragazzi in campo, questo deve essere chiaro.
Sotto quel sole e nella partita che per loro conta piu' di ogni altra cosa, sportivamente parlando, hanno corso e sudato come leoni (tutti americani e italiani o stranieri).
Cioe' adesso ognuno di noi fa il figo a dire che Ray Lewis o Vinatieri sono piu' bravi o che gli americani corrono perche' nessuno li ferma, va bhe, io se metto le protezioni e il casco dopo due passi rantolo al suolo, altro che Jaycen Spears.
Insomma secondo me e' una esperianza positiva, andate a vedere ogni tipo di partita, IFL, LENAF, CIF 9, Flag quello che volete, vivetela per quello che vi regala e basta, se poi non vi regala nulla, bhe amen, ma comunque cercate sempre di rispettare chi queste esperienze le vive da protagonista in campo o fuori, mi pare il minimo.


*
[youtube]8iNM9WNQLb4[/youtube]

 :ahahah:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Silla90 - Luglio 11, 2012, 12:14:23 pm
Quoto quanto espresso da Moss!

E' vero, il nostro football è al di sotto degli standard americani, basti pensare all'esperienza che la nostra squadra nazione di FA ha visuto a marzo (se non ricordo male), ovvero che si è scontrata a Roma con la squadra di football del college del New England in visita in Italia...la partita è terminata con un sonoro 55-0 (o qualcosa del genere) per gli americani.

Mancano i fondi, manca la cultura, manca i giovani, manca una vera e propria campagna per far conoscere questo sport...ci manca tutto e finchè non ci sarà qualcuno che inizierà a investire di più su questo sport mi sa tanto che non cambierà mai nulla e continueremo ad avere il nostro scarso FA.

Però c'è da dire che chi ci gioca dà il 110% nell'imparare e il 150% nel giocare...ogni partita è una vera battaglia. il risultato, forse, per chi guarda non è il massimo, ma vi assicuro che per chi lo vive sul campo che le emozioni di certo non mancano e non sono nemmeno poche.

Speriamo che negli anni qualcosa possa cambiare in meglio...speriamo!
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Marino - Luglio 11, 2012, 01:04:30 pm
Non posso che quotare in pieno quanto detto da Moss e Silla, aggiungendo che se avessi avuto la possibilità, qualche annetto fa,  avrei fatto anche l'holder pur di giocare . Ricambio i saluti al "grandissimo"Moss. Al prossimo raduno!!!
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: lance - Luglio 11, 2012, 01:19:25 pm
ciao marino,moss e tutti voi altri:
innanzi tutto grazie per aver animato un topic che pensavo avesse poche pretese,non volevo personalmente passare per un impietoso dopo il mio commento sulla mediocrita' della partita difatti avevo anche sottolineato come fosse la mia prima partita visionata in assoluto della lega italiana.
da profano ovvio che non avendo termini di paragone con altre partite viste dello stesso campionato per forza maggiore un paragone lo faccio con la nfl o il collage che gia' seguo poco e un cazzo.
mi aspettavo di piu' e non posso negarlo,avete detto tutti cose giustissime ma rimango cmq della mia idea,essendo la finale non mi aspettavo certo di vedere giants vs patriots ma neanche placcaggi mollicci,difese di burro,qualita' di lanci palla peggio del buon jok ecc...mi sembra anche di aver capito(qualcuno mi corregga se scrivo cagate) che diversi giocatori provengono dai collage americani ,quindi non parliamo proprio di un campionato "total italy".

faccio un esempio,nel 2°quarto elephant in attacco disperato,3 contro uno hanno fatto prendere la palla al ricevitore su lancio di almeno 40 yard su lancio disperato e telefonato.

Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Axel - Luglio 11, 2012, 01:29:49 pm
Insomma secondo me e' una esperianza positiva, andate a vedere ogni tipo di partita, IFL, LENAF, CIF 9, Flag quello che volete, vivetela per quello che vi regala e basta, se poi non vi regala nulla, bhe amen,ma comunque cercate sempre di rispettare chi queste esperienze le vive da protagonista in campo o fuori, mi pare il minimo. 

su questo sono d'accordissimo...il rispetto per i singoli è totale. Le critiche si riferivano in generale alla qualità del gioco, che per me, rimane piuttosto bassa. Comunque..sforzi sono stati fatti, forse in futuro le cose miglioreranno, chissà...
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Pats92 - Luglio 11, 2012, 03:06:43 pm
anche io sottolineo come il rispetto per i singoli sia fuori dubbio...naturalmente il livello è quello che è ma questo è il paese del calcio se andiamo in america poche persone giocano a "soccer" e di conseguenza il livello è quello che è...detto questo è sempre bello vedere partite di FA anche in Italia però naturalmente resta il dato di fatto che il livello è basso  :excelent:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Marino - Luglio 11, 2012, 03:14:51 pm
ciao marino,moss e tutti voi altri:
innanzi tutto grazie per aver animato un topic che pensavo avesse poche pretese,non volevo personalmente passare per un impietoso dopo il mio commento sulla mediocrita' della partita difatti avevo anche sottolineato come fosse la mia prima partita visionata in assoluto della lega italiana.
da profano ovvio che non avendo termini di paragone con altre partite viste dello stesso campionato per forza maggiore un paragone lo faccio con la nfl o il collage che gia' seguo poco e un cazzo.
mi aspettavo di piu' e non posso negarlo,avete detto tutti cose giustissime ma rimango cmq della mia idea,essendo la finale non mi aspettavo certo di vedere giants vs patriots ma neanche placcaggi mollicci,difese di burro,qualita' di lanci palla peggio del buon jok ecc...mi sembra anche di aver capito(qualcuno mi corregga se scrivo cagate) che diversi giocatori provengono dai collage americani ,quindi non parliamo proprio di un campionato "total italy".

faccio un esempio,nel 2°quarto elephant in attacco disperato,3 contro uno hanno fatto prendere la palla al ricevitore su lancio di almeno 40 yard su lancio disperato e telefonato.

...il limite di stranieri è tre. Molte squadre ed anche i Panthers in passato usufruiscono di un Qb americano. Spesso provengono da college minori ma non è sempre così. Proprio a Catania mi pare giocò l'ex Qb di Arizona. In ogni caso la velocità e la conoscenza del gioco possono fare la differenza e a riprova mi pare che il fenoneno"Spears" dei Panthers giocasse LB al college. Ciò non toglie che pretendere di fare un paragone tra la realtà americana e l'Europa, non solo l'Italia, sia improponibile. Amiamo il gioco in tutte le sue forme, sperando magari di vedere un italiano in NFL (n.d.r. Giorgio Tavecchio risulta a roster con i 49 ers). In generale gli unici che giocano qualcosa di similare al FA americano sono i canadesi ma il loro campionato è di football canadese che si differenzia per regole, misure del campo e punteggi da quello americano. Proprio in questi giorni ESPN America ne sta trasmettendo le partite. Un antipasto in attesa della ripresa della stagione americana!
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: vanze69 - Luglio 11, 2012, 05:13:12 pm
l'ho vista anche io.diciamo che non è stato male.le difese sono molto allegre e i qb non lanceranno proprio alla perfezione ma bisogna arrangiarsi con i mezzi che si hanno a disposizione.siamo agli inizi qua in italia e pian piano speriamo che il livello possa alzarsi.
l'unica nota davvero negativa è che il qb andava a calciare.ma cazzo,possibile non trovare nessuno in una squadra di serie A?
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Marino - Luglio 11, 2012, 08:17:07 pm
Catania non aveva il kicker ma Vergazzoli, il kicker di Parma(è il kicker della nazionale) è un buon kicker!
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Axel - Luglio 11, 2012, 09:12:56 pm
l'ho vista anche io.diciamo che non è stato male.le difese sono molto allegre e i qb non lanceranno proprio alla perfezione ma bisogna arrangiarsi con i mezzi che si hanno a disposizione.siamo agli inizi qua in italia e pian piano speriamo che il livello possa alzarsi.
l'unica nota davvero negativa è che il qb andava a calciare.ma cazzo,possibile non trovare nessuno in una squadra di serie A?

agli inizi proprio no

più giusto dire che il movimento è ripartito da poco..
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Silla90 - Luglio 12, 2012, 09:40:09 am
Io non ho visto la finale, quindi non posso dire se i placcaggi erano molli o no, ma ci credo e secondo me questo è dovuto anche alla nostra mentalità. In sostanza siamo troppo buoni anche quando non dovremmo esserlo...può sembrare una cosa stupida, ma secondo me è così. Lo vedevo quest'anno quando il nostro uomo di linea invece di andare a sackare il QB avversario gli arrivava a due cm di distanza e poi si bloccava oppure spesso sono gli avversari stessi che per evitare il contatto si fermano e ti chiedono di non placcarli.

Eccesso di buonismo...bisogna cambiare anche sotto questo punto di vista, anzi più che altro bisogna crescere anche in tal senso.
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Piergiu74 - Luglio 12, 2012, 02:40:54 pm
Il quarantenne dei Panthers è uno che ha sfiorato la NFLE ed è un alieno fisicamente e tecnicamente che cappotta tanti pischellotti americani... :okoks:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Pats92 - Luglio 12, 2012, 03:59:21 pm
è pur sempre un quarantenne...
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Piergiu74 - Luglio 13, 2012, 11:13:38 am
Ah, giusto...
Quindi se ce vai tu che c'hai 23 anni il livello tecnico migliora automaticamente... :mapor:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Silla90 - Luglio 13, 2012, 11:52:58 am
effettivamente i quarantenni sono quelli che danno il contributo maggiore!
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Marino - Luglio 13, 2012, 01:41:23 pm
Monardi, il Qb di Parma ha 21 anni....non trascendiamo, pls!!!! :okoks: :okoks:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Pats92 - Luglio 13, 2012, 07:19:30 pm
io non sono nessuno ma in teoria se uno a 40 anni e fa la differenza in una squadra ci sta qualcosa di strano...poi per carità buon per lui
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Pats92 - Luglio 13, 2012, 07:27:55 pm
Ah, giusto...
Quindi se ce vai tu che c'hai 23 anni il livello tecnico migliora automaticamente... :mapor:

poi fammi capì...non sei d'accordo con me e va benissimo ma rispetta le altre opinioni senza che fai il tipo  :doh:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Marino - Luglio 13, 2012, 11:19:23 pm
io non sono nessuno ma in teoria se uno a 40 anni e fa la differenza in una squadra ci sta qualcosa di strano...poi per carità buon per lui

....Tom Brady, n.3 agosto 1977 ....35 anni .....Peyton Manning, 24 marzo 1976....36 anni.....Brett Favre 10 ottobre 1969 ...ultima stagione 2010-11...età 41 anni.....Kurt Warner, 22 giugno 1971 ritiratosi a 39 anni....loro hanno fatto la differenza anche da "vecchietti".....lasciamo stare le guerre "di religione". Il nostro football probabilmente non sarà mai come quello stelle e striscie ma non nascondiamoci dietro a motivazioni risibili. I Panthers, campioni d'Italia hanno uno dei migliori vivai ma come in ogni altro sport i campioni o i buoni giocatori vanno fatti crescere gradualmente. Monardi ne è l'esempio ma anche altre squadre quest'anno hanno deciso di puntare su Qb italiani cresciuti nel vivaio.Poi i campioni, quelli veri, possono fare la differenza anche a età più mature!
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Axel - Luglio 14, 2012, 02:34:04 am
a mio modo di vedere, se un atleta a 40 anni riesce a fare la differenza le spiegazioni sono 3:

- tasso tecnico e fisico extraterrestre
- si bomba peggio di pantani
- gareggia in un contesto semi-dilettantisco

sempre con il dovuto rispetto, marino hai citato degli esempi secondo me errati.
Il QB non è un ruolo usurante come può essere quello di qualsiasi uomo di linea. Mi sembra ovvio che può giocare ad alti livelli fino a 40 anni...
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Pats92 - Luglio 14, 2012, 10:30:47 am
Concordo con Axel...i QB sono un po come i portieri nel calcio,durano di più quindi non esiste fare sti paragoni
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Silla90 - Luglio 14, 2012, 11:54:14 am
il nostro DC gioca anche come LB e i 40 anni li ha tutti, ma devo dire che nonostante tutto la sua presenza in campo si sente e questo non solo dà più fiducia a tutta la D quando è in campo, ma insegna davvero molto a tutti i giocatori...è grazie a personaggi simili che si capisce che se una cosa la vuoi la puoi ottenere a qualsiasi età senza bombarsi di robe.

Secondo me la storia dell'età serve solo a dimostrare quanto qui in Italia si arrivi tardi ad avere l'esperienza necessaria in questo sport, ovviamente ci sono notevoli personaggi che sono più giovani e anche più promettenti ma quanti sono questi?

Ancora una volta si mette in evidenza il fatto che ci manca l'esperienza. In America respirano football dal pancione della mamma, lo vivono indirettamente dalla culla, iniziano a tenere in mano l'ovale e 2 anni e a praticare questo sport (con tanto di protezioni) dalle scuole elementari. Per questo, secondo me, i "vecchi" qui da noi riescono ad apportare ancora grossi contributi, perchè hanno più esperienza.
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Marino - Luglio 14, 2012, 12:38:33 pm
Concordo in toto con il ragionamento di Silla meno su i Qb=portieri, per un Manning, che comunque rischia di essere all'ultimo anno e un Favre o un Warner ci sono i Bledsoe o i Pennington ritiratisi poco più che 33enni a causa di una sequela di infortuni. Certo che un uomo di linea che arriva alla stessa età è un Superman, niente da dire. In ogni caso   , il semidilettantismo del nostro football(non dimentichiamo che i giocatori di tutte le squadre hanno anche un lavoro)ha poco a che vedere con problemi di età ma con problemi più generali quali quelli evidenziati da Silla. Accontentiamoci e vediamoci anche il football nostrano, perchè solo così possiamo sperare di far crescere un movimento che altrimenti sarebbe destinato lentamente a scomparire!!
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Silla90 - Luglio 14, 2012, 01:46:45 pm
Concordo in toto con il ragionamento di Silla meno su i Qb=portieri, per un Manning, che comunque rischia di essere all'ultimo anno e un Favre o un Warner ci sono i Bledsoe o i Pennington ritiratisi poco più che 33enni a causa di una sequela di infortuni. Certo che un uomo di linea che arriva alla stessa età è un Superman, niente da dire. In ogni caso   , il semidilettantismo del nostro football(non dimentichiamo che i giocatori di tutte le squadre hanno anche un lavoro)ha poco a che vedere con problemi di età ma con problemi più generali quali quelli evidenziati da Silla. Accontentiamoci e vediamoci anche il football nostrano, perchè solo così possiamo sperare di far crescere un movimento che altrimenti sarebbe destinato lentamente a scomparire!!

 :like:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: lance - Luglio 14, 2012, 03:08:32 pm
Concordo in toto con il ragionamento di Silla meno su i Qb=portieri, per un Manning, che comunque rischia di essere all'ultimo anno e un Favre o un Warner ci sono i Bledsoe o i Pennington ritiratisi poco più che 33enni a causa di una sequela di infortuni. Certo che un uomo di linea che arriva alla stessa età è un Superman, niente da dire. In ogni caso   , il semidilettantismo del nostro football(non dimentichiamo che i giocatori di tutte le squadre hanno anche un lavoro)ha poco a che vedere con problemi di età ma con problemi più generali quali quelli evidenziati da Silla. Accontentiamoci e vediamoci anche il football nostrano, perchè solo così possiamo sperare di far crescere un movimento che altrimenti sarebbe destinato lentamente a scomparire!!

ho seguito un po' il vostro ragionamento e credo che la verita' stia un po' nel mezzo.
che il ruolo del qb sia meno logorante come quello di un portiere nel calcio e' un dato di fatto non solo perche' lo si vede ma anche perche' se non fosse cosi non ci sarebbero neanche i rinnovi come l'ultimo di brees e di payton alle loro eta',altri giocatori in altri ruoli sarebbero stati tagliati o rinnovati per 4 soldi.
la differenza principe la fa il fisico piu' che la classe,perche' se hai la classe ma il fisico gracile o sei stato particolarmente sfigato in alcune circostante fai purtroppo la brutta fine di alcuni che si sono dovuti ritirare prematuramente.
se invece la luna e' stata dalla tua e il fisico pure puoi andare molto avanti anche nei ruoli meno logoranti:
vi ricordate vierchowod? cerezo? mica giocavano in porta....
vi ricordate bianchi l'attacante dell'inter? giovanissimo,molto forte eppure sempre rotto.....pato?
platini ragazzi,cioe' uno dei re, a 25 anni gia' lo chiamavano "caviglie di cristallo".
caso a parte quel calciatore inglese che ha giocato fino a 52 anni.
fisico della madonna:riva carriera fantastica seppur ben due volte ha rotto la gamba!

comanda molto di piu' il fisico e le coincidenze nella vita sportiva piu' che la classe.
 
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Silla90 - Luglio 14, 2012, 03:58:26 pm
ragazzi ma basta con questi paragoni calcistici!

Un QB non è minimamente paragonabile a un portiere di calcio...tanto per dirne una i portieri non prendono sack, i QB sì e sono sicuramente delle botte molto pesanti che non fanno di certo bene.

Sono sport completamente diversi che non si possono paragonare.
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: vanze69 - Luglio 14, 2012, 04:04:38 pm
....Tom Brady, n.3 agosto 1977 ....35 anni .....Peyton Manning, 24 marzo 1976....36 anni.....Brett Favre 10 ottobre 1969 ...ultima stagione 2010-11...età 41 anni.....Kurt Warner, 22 giugno 1971 ritiratosi a 39 anni....loro hanno fatto la differenza anche da "vecchietti".....lasciamo stare le guerre "di religione". Il nostro football probabilmente non sarà mai come quello stelle e striscie ma non nascondiamoci dietro a motivazioni risibili. I Panthers, campioni d'Italia hanno uno dei migliori vivai ma come in ogni altro sport i campioni o i buoni giocatori vanno fatti crescere gradualmente. Monardi ne è l'esempio ma anche altre squadre quest'anno hanno deciso di puntare su Qb italiani cresciuti nel vivaio.Poi i campioni, quelli veri, possono fare la differenza anche a età più mature!

35 anni brady...credevo fosse più giovane.... :o...
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: lance - Luglio 14, 2012, 05:34:41 pm
ragazzi ma basta con questi paragoni calcistici!

Un QB non è minimamente paragonabile a un portiere di calcio...tanto per dirne una i portieri non prendono sack, i QB sì e sono sicuramente delle botte molto pesanti che non fanno di certo bene.

Sono sport completamente diversi che non si possono paragonare.

i paragoni vengono fatti per darsi un idea,i portieri non prendono sack ok, ma vallo a dire a Cech se si e' fatto male meno di un qb e senza neanche protezioni.
capisco il tuo sfogo ma sono paragoni che ci possono stare.
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: lance - Luglio 14, 2012, 05:36:34 pm
35 anni brady...credevo fosse più giovane.... :o...

infatti ne ha 34  :colz:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Marino - Luglio 14, 2012, 07:35:15 pm
infatti ne ha 34  :colz:

...il 3 agosto...ammazza quanto siete pignoli!!! :ahahah: :ahahah:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Marino - Luglio 14, 2012, 07:45:02 pm
a me il paragone Qb/Portieri non convince affatto, mentre il ragionamento sul fisico e sugli infortuni patiti in carriera riconduce la discussione a quanto affermavo. La fortuna di non aver subito infortuni gravi neanche al college, di giocare in una squadra con una OL impenetrabile, di avere un fisico d'acciaio e la fortuna in quanto tale possono determinare più di ogni altra cosa la carriera di un Qb oltre al talento che è anche fare un passettino in avanti o laterale o trovare l'uomo libero all'ultimo secondo con tre uomini che ti hanno già messo le mani addosso.
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: lance - Luglio 15, 2012, 03:32:09 pm
a me il paragone Qb/Portieri non convince affatto, mentre il ragionamento sul fisico e sugli infortuni patiti in carriera riconduce la discussione a quanto affermavo. La fortuna di non aver subito infortuni gravi neanche al college, di giocare in una squadra con una OL impenetrabile, di avere un fisico d'acciaio e la fortuna in quanto tale possono determinare più di ogni altra cosa la carriera di un Qb oltre al talento che è anche fare un passettino in avanti o laterale o trovare l'uomo libero all'ultimo secondo con tre uomini che ti hanno già messo le mani addosso.

un giorno,mio caro marino,io a te a cena(paghi tu ovvio) e ti convincero' di come non sia stupido il paragone portiere/qb niente di che,ci sono solo delle similitudini su discorsi di eta',usura e altre.
se poi la cena sara' a base di pesce tranquillo che non solo sarai convinto ma pure....trombato! :lollol:   :mmahh:    :mapor:    :panoraminchia: :bonnieprincecharlie:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Marino - Luglio 15, 2012, 06:25:50 pm
un giorno,mio caro marino,io a te a cena(paghi tu ovvio) e ti convincero' di come non sia stupido il paragone portiere/qb niente di che,ci sono solo delle similitudini su discorsi di eta',usura e altre.
se poi la cena sara' a base di pesce tranquillo che non solo sarai convinto ma pure....trombato! :lollol:   :mmahh:    :mapor:    :panoraminchia: :bonnieprincecharlie:

....grazie dell'invito ma per il post-cena avevo in mente qualcosa di differente..... :duck: :duck:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Marino - Luglio 17, 2012, 09:00:49 pm
http://thebridge.altervista.org/2012/07/triplete-panthers/ (http://thebridge.altervista.org/2012/07/triplete-panthers/)
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: moss84 - Luglio 17, 2012, 10:14:54 pm
http://thebridge.altervista.org/2012/07/triplete-panthers/ (http://thebridge.altervista.org/2012/07/triplete-panthers/)

Era ora che postavi qualcosa sull' evento, cominciavo a pensare di scrivere io qualcosa sul SB, ormai a babbo morto potremmo dire !

 :okoks:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Marino - Luglio 17, 2012, 11:08:19 pm
mi rammarico per il ritardo ma tra gli impegni miei, di Pantherfan e il Joker sto'giro ci siamo un po'incartati! Pardon!!! :pliiiis: :pliiiis:
Spero sia di Vostro gradimento! :drinks: :drinks:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: lance - Luglio 17, 2012, 11:26:25 pm
mi rammarico per il ritardo ma tra gli impegni miei, di Pantherfan e il Joker sto'giro ci siamo un po'incartati! Pardon!!! :pliiiis: :pliiiis:
Spero sia di Vostro gradimento! :drinks: :drinks:

a proposito,dove cazzo e' finito il genovese?
non posta da un po'...
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: ponchia - Luglio 22, 2012, 05:25:36 pm
Nessuno ha sottolineato una cosa: negli ultimi 3 superbowl italiani, è stato segnato un totale di quasi 350 punti!
Aldilà delle più varie considerazioni, non potete venirmi a dire che è normale...
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: ponchia - Luglio 22, 2012, 05:33:47 pm
Anzi, volendo ampliare il discorso, negli ultimi 5 superbowl sono stati segnati 594 punti.
Un pò troppi per parlare di spettacolo e roba del genere...
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: lance - Luglio 22, 2012, 05:52:56 pm
Nessuno ha sottolineato una cosa: negli ultimi 3 superbowl italiani, è stato segnato un totale di quasi 350 punti!
Aldilà delle più varie considerazioni, non potete venirmi a dire che è normale...

ci avevo fatto caso anche io,sembravano piu' risultati cestistici
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: moss84 - Luglio 22, 2012, 09:47:27 pm
Nessuno ha sottolineato una cosa: negli ultimi 3 superbowl italiani, è stato segnato un totale di quasi 350 punti!
Aldilà delle più varie considerazioni, non potete venirmi a dire che è normale...
Anzi, volendo ampliare il discorso, negli ultimi 5 superbowl sono stati segnati 594 punti.
Un pò troppi per parlare di spettacolo e roba del genere...

Dipende pero' da cosa intendi per "normale" e che cosa intendi per "spettacolo".

Io di football italiano ne so veramente poco in confronto a te o a chi scrive da anni sull' argomento, pero' da quanto ho letto principalmente su altri forum (senza fare nomi), mi pare che questo sia un argomento che apre a mille interpretazioni dell' argomento stesso.

Se per normale intendi lo standar NFL o delle leghe americane di normale non c'e' nulla, ma proprio nulla, resta il fatto che non e' detto che quello che uno vede andando allo stadio sia pero' poco divertente o spettacolare ugualmente.

Insomma o ci si rende conto che il football americano e' un concetto che per tradizione e cultura nasce e muore in America o continueremo a cercare differenze tra Monardi che paga 100 euro l' anno per giocare allo stesso gioco in cui Brees ne guadagna 100 milioni.

E vogliamo parlare di difese pure ?


 :duck:

Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: ponchia - Luglio 22, 2012, 10:12:52 pm
Ma quale NFL...io guardo al resto dell Europa.
Ovvio che le motivazioni sono tante, ma una media di 118 punti a partita negli ultimi 5 Superbowl non puoi dirmi che siano una cosa normale...altrimenti è spettacolo anche il tiro al piccione!
 :ahahah:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: moss84 - Luglio 22, 2012, 10:53:24 pm
Ma quale NFL...io guardo al resto dell Europa.
Ovvio che le motivazioni sono tante, ma una media di 118 punti a partita negli ultimi 5 Superbowl non puoi dirmi che siano una cosa normale...altrimenti è spettacolo anche il tiro al piccione!
 :ahahah:

Bhe che succede nel resto d' Europa ?
Io per esempio del superbowl italiano l' aspetto che piu' mi e' parso strano e' il fatto che non esista il field goal, quindi tutto un tipo di gestione dei terzi e quarti down, del cronometro e delle posizioni di campo abbastanza strana.
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Silla90 - Luglio 22, 2012, 11:54:23 pm
Bhe che succede nel resto d' Europa ?
Io per esempio del superbowl italiano l' aspetto che piu' mi e' parso strano e' il fatto che non esista il field goal, quindi tutto un tipo di gestione dei terzi e quarti down, del cronometro e delle posizioni di campo abbastanza strana.


Questo è vero! L'ho notato anche io...  :posso: si cerca di evitare i field goal e si gioca sempre alla mano. Anche noi durante tutta la season non abbiamo mai calciato la palla per un field goal (a mala pena solo qualche punt) e davvero non riuscivo a spiegarmi il perchè, eppure in squadra avevamo un paio che sapevano calciare bene l'ovale! Risultato: un sacco di punti persi.
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: ponchia - Luglio 23, 2012, 08:39:55 am
Io e concordo con la tua analisi...difese un po allegre per così dire...però tieni conto che il livello è quello che è...il difensore migliore dei panthers ha 40 anni mi pare...quindi accontentiamoci  :ahahah:

E' stato forse il migliore in campo...
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: lance - Luglio 23, 2012, 12:17:05 pm
ma infatti e' per questo che parlavo di difese molli,sara' stata lo stesso la mia prima partita di football italiano ma vedere in due quarti neanche un punt giocato al 4°down perche' tanto arrivavano lo stesso al TD e' incredibile.
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Silla90 - Luglio 23, 2012, 12:33:04 pm
ma infatti e' per questo che parlavo di difese molli,sara' stata lo stesso la mia prima partita di football italiano ma vedere in due quarti neanche un punt giocato al 4°down perche' tanto arrivavano lo stesso al TD e' incredibile.

 :like:
su questo ti do ragione!
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: ponchia - Luglio 26, 2012, 09:35:36 am
Io credo che state insistendo su un “falso” problema. Non avere un kicker degno di tale nome è ovviamente un problema per una squadra da superbowl.
Ma rimane il problema: una media di quasi 120 punti a partita negli ultimi 5 superbowl, col problema del kicker, hanno poco a che vedere. Anzi, col kicker buono, la media si alzava pure.
Punteggi del genere, a mio avviso, sono il segnale evidente che qualcosa non va nel verso giusto, specie poi se ripetuti negli anni.
Le cause evidentemente sono molteplici. Non so cosa ne pensano Piergiu e gli altri che a football in Italia ci hanno giocato o ci giocano tuttora. Aldilà di troppe gestioni delle federazioni sbagliate e fallimentari che hanno ucciso il football negli anni 90 (siamo indietro inevitabilmente rispetto al resto d’Europa), e poi magari se ne può anche parlare….
Io credo che in Italia sia passato, nella nuova generazione di giocatori, un principio giusto nella forma, ma sbagliato nella sostanza. Sento in troppi, sui vari campi, continuare a dire che non si gioca per fare male. E il principio è anche giusto, ci mancherebbe. Però si è travisato questo principio, per cui quando mi trovo a parlare e dico cose tipo “voglio sentire il rumore del placcaggio”, c’è sempre chi mi dice che voglio insegnare a giocare sporco. La regola dello spearing c’è sempre stata, anche negli anni 80, quando si picchiava sul serio. Placcare durissimo, non vuol dire giocare sporco. Sul fondamentale del placcaggio ci si allena sempre meno, lo si insegna sempre meno.
Oggi si vedono delle secondarie che hanno posizioni perfette, fanno dei back pedal della madonna…poi, alla prima corsa vedi una serie di missed tackles da paura! Non è possibile, in un Superbowl, vedere che il migliore placcatore di una squadra ha fatto solo 4 placcaggi e che in tutta la partita ci siano stati solo 3 tackle for loss! E’ ridicolo.
Quello che si dimentica troppo spesso (parlo specialmente dei livelli inferiori, e poi te lo porti dietro negli anni) è che questo sport, piaccia o no, è fondato su due soli principi di base: l’attacco blocca e la difesa placca. Quando hai la padronanza di questi due fondamentali puoi fare tutto quello che vuoi. Ma se non li hai, provi a fare tutto ma ti viene tutto male.
Parere personalissimo, per carità…
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: moss84 - Luglio 26, 2012, 01:51:43 pm
Zio hai perfettamente ragione, pero' per essere dei difensori coi contro cazzi bisogna avere un tipo di allenamento a livello fisico che qui gira e rigira per mille ragione e' improponibile raggiungere e mantenere.
In piu' anche a livello di regole generali l' attacco e' sempre piu' tutelato (anche nell NFL se vogliamo) rispetto alla difesa e quindi per avere un determinato impatto difensivo bisogna formare del personale fuori dalla norma, almeno dalla norma italiana. Con queste premesse in pratica potremmo pure tornare sulla questione che nei roster delle varie squadre la meta' (per stare largo) di chi gioca dovrebbe andarsene a casa.


 :popcorn:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Silla90 - Luglio 26, 2012, 03:36:53 pm
Io credo che state insistendo su un “falso” problema. Non avere un kicker degno di tale nome è ovviamente un problema per una squadra da superbowl.
Ma rimane il problema: una media di quasi 120 punti a partita negli ultimi 5 superbowl, col problema del kicker, hanno poco a che vedere. Anzi, col kicker buono, la media si alzava pure.
Punteggi del genere, a mio avviso, sono il segnale evidente che qualcosa non va nel verso giusto, specie poi se ripetuti negli anni.
Le cause evidentemente sono molteplici. Non so cosa ne pensano Piergiu e gli altri che a football in Italia ci hanno giocato o ci giocano tuttora. Aldilà di troppe gestioni delle federazioni sbagliate e fallimentari che hanno ucciso il football negli anni 90 (siamo indietro inevitabilmente rispetto al resto d’Europa), e poi magari se ne può anche parlare….
Io credo che in Italia sia passato, nella nuova generazione di giocatori, un principio giusto nella forma, ma sbagliato nella sostanza. Sento in troppi, sui vari campi, continuare a dire che non si gioca per fare male. E il principio è anche giusto, ci mancherebbe. Però si è travisato questo principio, per cui quando mi trovo a parlare e dico cose tipo “voglio sentire il rumore del placcaggio”, c’è sempre chi mi dice che voglio insegnare a giocare sporco. La regola dello spearing c’è sempre stata, anche negli anni 80, quando si picchiava sul serio. Placcare durissimo, non vuol dire giocare sporco. Sul fondamentale del placcaggio ci si allena sempre meno, lo si insegna sempre meno.
Oggi si vedono delle secondarie che hanno posizioni perfette, fanno dei back pedal della madonna…poi, alla prima corsa vedi una serie di missed tackles da paura! Non è possibile, in un Superbowl, vedere che il migliore placcatore di una squadra ha fatto solo 4 placcaggi e che in tutta la partita ci siano stati solo 3 tackle for loss! E’ ridicolo.
Quello che si dimentica troppo spesso (parlo specialmente dei livelli inferiori, e poi te lo porti dietro negli anni) è che questo sport, piaccia o no, è fondato su due soli principi di base: l’attacco blocca e la difesa placca. Quando hai la padronanza di questi due fondamentali puoi fare tutto quello che vuoi. Ma se non li hai, provi a fare tutto ma ti viene tutto male.
Parere personalissimo, per carità…


 :like:

Hai perfettamente ragione! Manca chi insegni tutto questo, ma, come dicevo in qualche post più in dietro, secondo me manca proprio la mentalità. Il nostro coach ce lo diceva sempre di non essere eccessivamente violenti, ma di giocare semplicemente a football, quindi quando si placca bisogna andare giù duramente...voleva sentire la "ciocca"!
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: ponchia - Luglio 26, 2012, 05:07:18 pm
:like:

Hai perfettamente ragione! Manca chi insegni tutto questo, ma, come dicevo in qualche post più in dietro, secondo me manca proprio la mentalità. Il nostro coach ce lo diceva sempre di non essere eccessivamente violenti, ma di giocare semplicemente a football, quindi quando si placca bisogna andare giù duramente...voleva sentire la "ciocca"!

Ti estremizzo il concetto.
Quando giocavo e ci si allenava per bene in tal senso, non ho MAI avuto paura degli avversari...ma avevo il terrore dei miei compagni di squadra in allenamento. Picchiavano come dei fabbri!
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: ponchia - Luglio 26, 2012, 05:10:05 pm
Zio hai perfettamente ragione, pero' per essere dei difensori coi contro cazzi bisogna avere un tipo di allenamento a livello fisico che qui gira e rigira per mille ragione e' improponibile raggiungere e mantenere.
In piu' anche a livello di regole generali l' attacco e' sempre piu' tutelato (anche nell NFL se vogliamo) rispetto alla difesa e quindi per avere un determinato impatto difensivo bisogna formare del personale fuori dalla norma, almeno dalla norma italiana. Con queste premesse in pratica potremmo pure tornare sulla questione che nei roster delle varie squadre la meta' (per stare largo) di chi gioca dovrebbe andarsene a casa.


 :popcorn:

Fai un errore perchè parti da un punto di vista concettualmente sbagliato, tipico di chi non ha mai giocato (non vuole essere nè snob nè offensivo, sia chiaro): il football nostrano e quello americano sono due sport diversi!
Ho sempre detto ai ragazzi:"Guardate in tv più football possibile...ma alla fine ricordatevi sempre che avete visto uno sport che non è quello che praticate".
Non so se ho reso l'idea...
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Axel - Luglio 26, 2012, 05:20:23 pm
Fai un errore perchè parti da un punto di vista concettualmente sbagliato, tipico di chi non ha mai giocato (non vuole essere nè snob nè offensivo, sia chiaro): il football nostrano e quello americano sono due sport diversi!
Ho sempre detto ai ragazzi:"Guardate in tv più football possibile...ma alla fine ricordatevi sempre che avete visto uno sport che non è quello che praticate".
Non so se ho reso l'idea...

concetto che può sembrare duro e irriverente, ma riassume alla perfezione il succo dell'argomento

 :like:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: lance - Luglio 26, 2012, 06:22:13 pm
ciao ponchia,mi spiegheresti come insegnavi/insegni il placcaggio?

mi hai davvero incuriosito.
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: ponchia - Luglio 26, 2012, 06:55:13 pm
ciao ponchia,mi spiegheresti come insegnavi/insegni il placcaggio?

mi hai davvero incuriosito.

Ho sempre giocato in attacco...poi allenato l'attacco.
Al limite spiegavo come bloccare.
In ogni caso so placcare (non alla grande ma un minimo), ma spiegarlo qui diventa difficile, bisogna vedere di persona

EDIT: il mio primo allenatore USA diceva "il principio del placcaggio è quello di "attraversare" l'avversario"...non so se rendo l'idea.
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: moss84 - Luglio 26, 2012, 08:02:59 pm
Fai un errore perchè parti da un punto di vista concettualmente sbagliato, tipico di chi non ha mai giocato (non vuole essere nè snob nè offensivo, sia chiaro): il football nostrano e quello americano sono due sport diversi!
Ho sempre detto ai ragazzi:"Guardate in tv più football possibile...ma alla fine ricordatevi sempre che avete visto uno sport che non è quello che praticate".
Non so se ho reso l'idea...

Figurati zio, anche qui hai pienamente ragione, forse mi sono spiegato male io, e' vero quello che dici tu pero' poi ci sono i tre americani che non saranno dei Peterson ma si vede subito che hanno una marcia in piu' rispetto alla maggior parte degli altri ragazzi e quella marcia in piu' e' proprio perche' fisicamente sono su di un altro livello.
Da qui risulta poi difficile limitare sia il loro utilizzo (come dicono molti sembra che facciano tutto loro) sia il loro apporto nella lievitazione dei punteggi (restando al SB mi pare abbiano segnato piu' o meno 3 TD a testa) e quindi e' un pochino il modersi la coda.
In difesa tutto questo talento manca evidentemente, anche perche' un ragazzo americano che gioca prevalentemente nel ruolo di RB lo schieri a fare il CB e ancora risulta piu' decisivo lui dei pari ruolo italiani ed e' tutto dire.

Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: lance - Luglio 26, 2012, 08:17:26 pm
Ho sempre giocato in attacco...poi allenato l'attacco.
Al limite spiegavo come bloccare.
In ogni caso so placcare (non alla grande ma un minimo), ma spiegarlo qui diventa difficile, bisogna vedere di persona

EDIT: il mio primo allenatore USA diceva "il principio del placcaggio è quello di "attraversare" l'avversario"...non so se rendo l'idea.

fantastico! rende eccome l'idea. :drinks:

allenato l'attacco....qualche chicca che dicevi al qb?
ti prego di rispondermi,sono veramente incuriosito e ammirato di poter avere una testimonianza cosi diretta come la tua con questo tipo di esperienza.grazie.
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: ponchia - Luglio 26, 2012, 08:39:22 pm
Figurati zio, anche qui hai pienamente ragione, forse mi sono spiegato male io, e' vero quello che dici tu pero' poi ci sono i tre americani che non saranno dei Peterson ma si vede subito che hanno una marcia in piu' rispetto alla maggior parte degli altri ragazzi e quella marcia in piu' e' proprio perche' fisicamente sono su di un altro livello.
Da qui risulta poi difficile limitare sia il loro utilizzo (come dicono molti sembra che facciano tutto loro) sia il loro apporto nella lievitazione dei punteggi (restando al SB mi pare abbiano segnato piu' o meno 3 TD a testa) e quindi e' un pochino il modersi la coda.
In difesa tutto questo talento manca evidentemente, anche perche' un ragazzo americano che gioca prevalentemente nel ruolo di RB lo schieri a fare il CB e ancora risulta piu' decisivo lui dei pari ruolo italiani ed e' tutto dire.


Mica tanto.
Io ho giocato per anni con Spencer Banks e ovviamente 3 volte su 4 la palla andava a lui. Ma con lui sono cresciuti tanti giocatori di ottimo livello.
L'importante sono le basi, poi gli americani sono solo un valore aggiunto che ti migliora squadra e giocatori.
Il problema, americani o meno, rimane che nel superbowl a una 90ina di azioni totali, corrispondono 44 tackles...qui gli americani c'entrano poco...
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: ponchia - Luglio 26, 2012, 08:40:13 pm
fantastico! rende eccome l'idea. :drinks:

allenato l'attacco....qualche chicca che dicevi al qb?
ti prego di rispondermi,sono veramente incuriosito e ammirato di poter avere una testimonianza cosi diretta come la tua con questo tipo di esperienza.grazie.

Una sfilza di bestemmie inenarrabili... :duck:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: lance - Luglio 26, 2012, 09:16:05 pm
Una sfilza di bestemmie inenarrabili... :duck:

allora avevi un joe flacco all'italiana  :lollol:
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: vanze69 - Luglio 27, 2012, 12:51:11 am
qua in italia non avremmo mai di questo passo le conoscenze degli americani...dispiace dirlo ma è uno sport praticato da pochi ed è già tanto allenarsi così..secondo me..
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: ponchia - Luglio 27, 2012, 09:44:26 am
qua in italia non avremmo mai di questo passo le conoscenze degli americani...dispiace dirlo ma è uno sport praticato da pochi ed è già tanto allenarsi così..secondo me..

Il problema non è quanto ci si allena ma ultimi come lo si fa.
Puoi anche allenarti 7 giorni a settimana, ma se non fai quasi mai gli oklahoma o roba del genere poi quando devi placcare vai inevitabilmente a farfalle...
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Silla90 - Luglio 27, 2012, 11:09:23 am
gli americani bisognerebbe averli non tra i giocatori, ma tra i coach...ci vuole gente esperta che faccia fare lo stesso tipo di allenamento che praticano in America, qualcuno che faccia sputare sangue per davvero! Sapete gli americani qui in Italia quanto si allenano con la squadra? 1 volta a settimana perchè il livello per loro è troppo basso (e hanno ragione).
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Panthers_OL_65 - Settembre 18, 2012, 01:20:25 pm
gli americani bisognerebbe averli non tra i giocatori, ma tra i coach...ci vuole gente esperta che faccia fare lo stesso tipo di allenamento che praticano in America, qualcuno che faccia sputare sangue per davvero! Sapete gli americani qui in Italia quanto si allenano con la squadra? 1 volta a settimana perchè il livello per loro è troppo basso (e hanno ragione).
Sbagliato, non so a che team ti riferisci, ma io gli americani li vedo allenarso 3 volte alla settimana e alcuni anche in palestra...
Servono sia come coach che come player... solo se giochi contro uno più forte pui crescere...
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: Silla90 - Settembre 18, 2012, 02:10:22 pm
Sbagliato, non so a che team ti riferisci, ma io gli americani li vedo allenarso 3 volte alla settimana e alcuni anche in palestra...
Servono sia come coach che come player... solo se giochi contro uno più forte pui crescere...


Sono d'accordo, ma se non hai dei buoni allenatori, avere degli esperti contro di te va a finire che ti fai solo male. Senza dubbio le "ferite" insegnano, però ritengo che ci debba essere equilibrio, nel senso che oltre agli americani, che con la loro esperienza ti mostrano in pratica come si deve giocare, serve gente esperta che ti prepari ad entrare in campo.
Titolo: Re:superbowl italiano 2012
Inserito da: trojans24 - Settembre 24, 2012, 03:44:21 pm
Mah, io ho visuto e vivo entrambe le esperienze, credo che in italia se vuoi un allenatore americano devi prenderne uno di high school forse è anche troppo, in america i ragazzini iniziano a giocare a 6 anni...e non a Flag football...arrivano a 13/14 anni che sanno i fondamentali e li applicano quasi alla perfezione ed entrano in high school che devono essere solamente sgrezzati e selezionati per il collegge dove affinano le loro tecniche e abilità...
....in italia se tutto va bene un ragazzo mette casco e spalliera a 14 anni (se è in una città con una squadra di livello che gliel o permette) e se tutto va bene prima ha fatto qualche anno di flag (sottolineo il "se va bene")...inoltre quando si inizia si utilizzano allenatori italiani, per lo più giocatori o ex giocatori che quasi sicuramente hanno una propria concezione del football e soprattutto NON SONO ALLENATORI...

Il risultato di questo mix e che si arriva alle giovanili u21 (che sarebbe il college in America) che il livello è quello dei bambini delle medie...

La nostra serie A1 (quella con i 3 americani) non è minimamente paragonabile con l'NFL ne tantomeno con il College...un anno ho avuto la fortuna di poter disputare una partita contro un college di 3° divisione...........ci hanno bastonato per 2 ore ed è finita 45 a 7....il loro coach nemmeno sapeva come cazzo avevamo fatto a far 7 punti...e a fine partita li ha puniti.

Purtroppo il football in italia è uno sport di nicchia, per quanto sia spettacolare e bello finchè i comuni, gli sponsor e il coni non cominciano veramente a cacciar fuori del grano non crescerà mai...vestire un ragazzo ad una società costa dai 300 ai 1000 euro e quindi si soldi per far investimenti o semplicemente prendere un allenatore americano che incomincia a seguire i ragazzi già da 14/15 anni e che li tira su come fanno in america è praticamente impossibile...

Comunque Panthers_OL_65 (o Bonny per gli amcii ;) ) ha ragione...il giocatore americano in squadra ti aiuta e basta...poi se lo dice un "Campione D'italia" per 3 volte....TACCI TUA!